L’azienda forlivese Sabiomaterials

è entrata a far parte di

Bio Based Industries Consortium, l’organizzazione europea che ha accolto la giovane start up innovativa forlivese lo scorso 20 ottobre durante l’evento BioSynergise. L’evento di presentazione si è svolto online. Sabiomaterials

ha portato la propria esperienza di produttore di ’Biodura’: una bioplastica, derivante da

fonti organiche e completamente biodegradabile, che permette di creare oggetti con le stesse caratteristiche tecniche e funzionali della plastica derivante dal petrolio o altre fonti fossili. La start up fondata a diretta dal chimico Alessandro Carfagnini, l’anno scorso ha preso parte al progetto di ricerca internazionale Res Urbis, con l’obiettivo di ottenere ‘materie prime di base’ partendo dai rifiuti organici domestici.