Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 mag 2022

"Sei anni senza ’bandiera? La colpa è del Rubicone"

Simone Pascuzzi di Fdi: "Le cause sono imputabili al fiume ed allo scolo delle acque bianche-nere a Bellaria ad un passo dal confine con San Mauro"

12 mag 2022
ermanno pasolini
Cronaca
Feste per la ’bandiera blu’ del 2014
Feste per la ’bandiera blu’ del 2014
Feste per la ’bandiera blu’ del 2014
Feste per la ’bandiera blu’ del 2014
Feste per la ’bandiera blu’ del 2014
Feste per la ’bandiera blu’ del 2014

di Ermanno Pasolini

"Se per sei anni San Mauro Mare non ha avuto la bandiera blu la colpa è del Rubicone di Savignano che sfocia nel mare al confine con la nostra spiaggia e della ’Vena piccola’ in territorio di Bellaria, a qualche metro dal confine dalla nostra spiaggia". A innescare la polemica è Simone Pascuzzi consigliere comunale di San Mauro Pascoli di Fratelli d’Italia di cui è anche coordinatore che aggiunge: "Oggi è un giorno di festa e di giubilo per il territorio di San Mauro Pascoli. Dopo 6 anni finalmente l’agognata bandiera blu simbolo di qualità delle acque marine, ritorna in terra sammaurese. In questi lunghi anni di mancanza del riconoscimento ambientale, nonostante l’alta qualità del servizio offerto dei bagnini di salvataggio delle nostre spiagge, che hanno fatto sì di avere la bandiera verde, io ho sempre cercato di porre il problema all’attenzione sia dell’opinione pubblica che delle varie istituzioni".

Pascuzzi dice che il problema non deve essere ricondotto e in alcun modo imputabile ai nostri operatori turistici, che offrono un eccellente servizio e sono le prime vere sentinelle per la qualità delle acque: "Non dobbiamo abbassare la guardia, perché se da un lato è stato bello ricevere l’ambita e famigerata bandiera blu, dall’altra parte è molto semplice perderla con tutto quello che può derivare dal punto di impatto economico turistico, dove oggi il turista è sempre più attento alla qualità e all’ambiente. La politica locale deve affrontare questo tema di salvaguardia e tenuta ambientale e non solo in campagna elettorale, chiedendo un tavolo a livello regionale per poter risolvere le cause principali dei possibili sforamenti avuti negli anni passati".

Poi torna sul perchè per sei anni San Mauro Mare, dopo sei anni di Bandiera Blu, non l’ha più avuta: "Le cause sono imputabili al fiume Rubicone ed allo scolo delle acque bianche-nere ’Vena piccola’, a Bellaria a qualche metro dal confine con San Mauro Mare. L’Arpae dichiara che una causa di inquinamento di breve durata potrebbe essere costituita da un’avaria delle pompe dell’impianto di sollevamento con conseguente sversamento dei reflui nello scolo ’Vena Piccola’. Non è solo una questione ambientale, ma anche di salute pubblica e soprattutto di turismo. Il problema riguarda tutta la Valle del Rubicone. E’ urgente effettuare un censimento di tutti gli eventuali scarichi, abusivi e non, che si riversano sul fiume, degli allevamenti intensivi ad alto impatto ambientale su cui bisogna porsi una domanda. Bisogna anche avere il coraggio di fare scelte coraggiose e futuristiche come l’adozione delle ’reefball’ a largo di San Mauro Mare, senza andare a modificare le attuali barriere o scogliere".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?