Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Sequestrate 4mila dosi di droga dello stupro

In manette un 40enne che aveva comprato online l’ingente quantitativo di stupefacente

Quattromila dosi di droga dello stupro sequestrate: è l’esito di un’operazione della squadra mobile della questura di Forlì. In manette è finito un 40enne, trovato in possesso dell’ingente quantitativo di ’gamma butirrollattone’, il ’Gbl’, nota, per l’appunto, come "droga dello stupro". L’indagato si trova ora in carcere a Bologna a disposizione della magistratura.

Gli investigatori forlivesi sono risaliti all’individuo grazie a una soffiata; che parlava di un possibile acquisto online di droghe sintetiche.

I poliziotti hanno quindi predisposto un servizio di pedinamento ed osservazione, che alla fine ha consentito di individuare un pacco sospetto consegnato ad un uomo, già conosciuto negli ambienti legato allo spaccio di stupefacenti. Nella perquisizione domiciliare sono state rinvenuti tre flaconi di plastica, privi di etichetta, contenente sostanza liquida trasparente, più altri cristalli, oltre al materiale per il confezionamento delle dosi.

Le successive analisi della polizia scientifica hanno confermato le ipotesi degli investigatori: si tratta di Gbl che si trova in forma liquida incolore ed inodore, tanto che qualsiasi bevanda può essere adulterata senza destare il minimo sospetto nella vittima.

Secondo gli studi scientifici sono sufficienti piccole quantità per provocare nella vittima, in meno di dieci minuti, effetti ipnotici, sedativi, e amnesia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?