Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
1 ago 2022

Silvia e Ugo, il ricordo è ancora vivo

La raccolta fondi per le figlie dei due motociclisti morti in Trentino ha superato quota 200mila euro

1 ago 2022
annamaria senni
Cronaca
Ugo Beltrammi e Silvia Ruscelli sono morti lo scorso 20 maggio in un incidente in moto
Ugo Beltrammi e Silvia Ruscelli sono morti lo scorso 20 maggio in un incidente in moto
Ugo Beltrammi e Silvia Ruscelli sono morti lo scorso 20 maggio in un incidente in moto
Ugo Beltrammi e Silvia Ruscelli sono morti lo scorso 20 maggio in un incidente in moto
Ugo Beltrammi e Silvia Ruscelli sono morti lo scorso 20 maggio in un incidente in moto
Ugo Beltrammi e Silvia Ruscelli sono morti lo scorso 20 maggio in un incidente in moto

di Annamaria Senni

Hanno superato i 200mila euro le donazioni per la famiglia di Silvia Ruscelli e Ugo Beltrammi, i coniugi di Sarsina morti tragicamente in un incidente in moto il 20 maggio scorso, mentre si stavano recando al concerto di Vasco a Trento. La cifra raggiunta tramite la raccolta fondi avviata dai colleghi di Silvia Ruscelli, dottoressa oncologa all’Irst di Meldola, è di 202.055 euro complessivi, raccolti grazie alla generosità di 3.541 donatori. L’istituto oncologico ha avviato una campagna di Crowfunding attraverso la piattaforma insiemeachicura.it con l’unico fine del mantenimento delle tre figlie della coppia: Giulia, Marta e Irene di 8, 13 e 17 anni. Nella piattaforma si legge "Silvia ha fatto la sua parte per i pazienti della Romagna, ora sta a noi fare la nostra per le sue bimbe".

Per fare una donazione si può anche procedere con bonifico bancario (Iban: IT20A0538713202000003061433, specificando nella causale ‘In ricordo di Silvia). Da quel tragico giorno la comunità di Sarsina si è riunita attorno alla famiglia. "Le bambine sono figlie dei loro genitori, e come loro sono delle ragazze forti e determinate, e hanno alle spalle dei nonni e degli zii attenti e capaci, e in più un’intera comunità – ha spiegato un’amica di Silvia e Ugo – l’amore che riversiamo nei confronti della famiglia è il riflesso di quello che Silvia e Ugo hanno fatto per la nostra comunità. Erano presenti ovunque. Le tre figlie sono ragazze forti che continuano a guardare avanti senza abbattersi. Naturalmente non mancano i momenti di sconforto, ma sono cresciute con l’esempio dei genitori, e hanno imparato a non far pesare agli altri il loro dolore. E così stanno mandando avanti la loro vita, con una sorta di rispetto per la mamma e il babbo che non ci sono più e con un coraggio incredibile. Non hanno mai smesso di dedicarsi alla ginnastica artistica e l’attaccamento allo sport le ha aiutate in questi due mesi".

Sono varie le iniziative benefiche avviate dopo la morte dei due coniugi di Sarsina. Oltre alla piattaforma è stato aperto un conto in banca a favore della famiglia da parte degli amici dei due coniugi, e l’associazione Pro Loco di Sarsina ha organizzato varie iniziative anche durante la festività di San Vicino a agosto, per poter trarre un aiuto concreto per le famiglia. In più si sta muovendo per sostenere il teatro Silvio Pellico di cui Ugo faceva parte. "Tutti li conoscevano – racconta l’amica della coppia – erano due persone di una bontà incredibile. Silvia, di professione oncologa, aveva un cuore d’oro e non c’è persona a Sarsina a cui non sia capitato di fermarla per strada per chiederle un consiglio da medico. Era sempre disponibile, paziente e altruista. Così pure Ugo, che lavorava nel comune di Mercato come geometra e si è sempre dedicato ad aiutare la comunità parrocchiale. Il vuoto che ci hanno lasciato è incolmabile".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?