Dopo aver realizzato l’albero di Natale con bottiglie di plastica, Romano Ceredi, meldolese ottantunenne, non poteva tralasciare di fare gli auguri di Buona Pasqua con un grande uovo realizzato anch’esso assemblando bottiglie di plastica (foto a lato, sopra). L’utilizzo di questi materiali vuol essere un modo per riciclarli in modo simpatico e divertente. L’uovo è stato creato con 130 bottiglie ed è stato collocato all’esterno della porta di casa, con opportune illuminazioni per essere ammirato anche di sera.

Questa costruzione ha impegnato Romano Ceredi durante i giorni di lockdown a causa della pandemia. Ma il vivacissimo meldolese non si è fermato qui. Si è recato anche nei boschi e il suo occhio esperto gli ha permesso di raccogliere, in vicinanza dei corsi d’acqua, rami secchi, radici e tronchetti nelle cui forme ha intravisto, dopo un attento esame, figure di animaletti, persone, e oggetti (foto a lato, sotto) da esporre vicino all’uovo, dopo opportuni interventi di lima, raspa, seghetto, pennello e un po’ di olio cotto. "Questi oggetti – dice Ceredi – sono il risultato di ore che mi hanno impegnato a casa, divertendomi".

Rosanna Ricci