Quotidiano Nazionale logo
5 apr 2022

Spaccata notturna, razziato negozio Apple

Vetrata abbattuta con mazze da muratore da un gang che poi arraffa una decina di pezzi tra pc e cellulari e alla fine si dilegua

Cinque uomini con delle mazze da muratore in mano s’accaniscono sulla vetrata, verso le quattro di ieri mattina; le bastonate si ripetono a ritmo da rematori di canottaggio, in sincrono. La lastra cede, si fende, si screpola e alla fine si squarcia. I banditi – questo si osserva dalle immagini della videosorveglianza del negozio Med Store di viale Italia – si catapultano all’interno del centro assistenza autorizzato Apple per poi avventarsi su computer e cellulari. Ne arraffano una decina, mentre sibila l’allarme e un nembo di fumo (conseguenza dell’allerta elettronico) s’ammassa e s’aggrotta sulla gang. Che però ha il tempo di gettare il bottino all’interno di un suv grigio, tuffarsi nell’abitacolo e infine dissiparsi nelle oscurità illuminate dell’ultima notte che sta per passare il testimone al primo passo del giorno.

Della scena restano i frantumi vetrosi, il caos nel negozio e un teste oculare, un vicino, che – tirato giù dal letto dai tuoni delle mazzate e dal suono dell’antifurto – ha contattato il 112 quando ormai la sirena elettronica del locale aveva già allertato la polizia. Gli agenti della questura arrivano poco dopo. La cricca s’è dileguata: l’operazione-spaccata è stata un lampo delinquenziale, meno di un minuto. Più blitz di così non si può.

I danni restano ancora da quantificare. Il malloppo in sé – una decina di computer e portatili telefonici targati Apple – vale da solo diverse migliaia di euro. In più, nel carico complessivo dell’attacco, vanno cumulati i danni per la vetrata finita in mille frantumi. Di certo c’è che la banda del suv grigio risulta essere stata disturbata dall’allarme acustico e dall’azionamento del sistema antifurto interno con getto di fumogeno, dispositivi che hanno consentito di abbrancare solo alcuni pezzi in esposizione. Va detto – come precisano dal negozio di viale Italia – "che i dispositivi Apple hanno un sistema di sicurezza interno che ne consente il blocco immediato, rendendoli inutilizzabili".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?