Sta per tornare ‘Meet the Docs! Film fest’ organizzato da Sunset in collaborazione con Città di Eba e Tiresia, dedicato al cinema documentario che, quest’anno, si terrà al teatro tenda dell’EXATR. Titolo di questa edizione è ‘Storie di un altro mondo’. Tra i molti partner del festival ci sono Internazionale, il settimanale FilmTv il cui direttore, Giulio Sangiorgio, introdurrà le proiezioni serali della rassegna, e la Cineteca di Bologna. Oggi il tema è il conflitto sociale. Alle 18 sarà presentato ‘Soggetti pericolosi’ di Valentina Salvi e Stefania Pusateri: racconta la storia di 5 italiani che hanno sostenuto la rivoluzione del Rojava, e una volta tornati sono stati catalogati come soggetti ‘socialmente...

Sta per tornare ‘Meet the Docs! Film fest’ organizzato da Sunset in collaborazione con Città di Eba e Tiresia, dedicato al cinema documentario che, quest’anno, si terrà al teatro tenda dell’EXATR. Titolo di questa edizione è ‘Storie di un altro mondo’. Tra i molti partner del festival ci sono Internazionale, il settimanale FilmTv il cui direttore, Giulio Sangiorgio, introdurrà le proiezioni serali della rassegna, e la Cineteca di Bologna.

Oggi il tema è il conflitto sociale. Alle 18 sarà presentato ‘Soggetti pericolosi’ di Valentina Salvi e Stefania Pusateri: racconta la storia di 5 italiani che hanno sostenuto la rivoluzione del Rojava, e una volta tornati sono stati catalogati come soggetti ‘socialmente pericolosi’. In sala la regista Pusateri e il docente Davide Grasso. Alle 21 proiezione di ‘The Neutral Ground’ di CJ Hunt sul confronto tra suprematisti bianchi e Black Lives Matter. Ospiti Raffaella Baccolini, docente di Letteratura Inglese e Studi interculturali di genere dell’Università di Bologna, e Angelica Pesarini, Assistant Professor in Race & Cultural Studies Race & Diaspora and Italian Studies all’Università di Toronto.

Domani focus sul Covid. Alle 18 c’è ‘Io resto’ di Michele Aiello, girato a Brescia nel marzo 2020. Dopo la proiezione dialogo con Francesco Campione, professore di Psicologia delle situazioni di crisi dell’Università di Bologna, e Flavia Benazzi, infermiera Case Manager di Pneumologia a Forlì. Alle 21 sarà il momento di ‘Sieged: The Press vs Denialism’ di Caio Cavechini che racconta il Covid in Brasile. A seguire Andrea Miconi, prof di Sociologia dei media alla Iulm Milano.

Sabato si parla di narrazioni tossiche. Si parte alle 14 con una retrospettiva su Vittorio de Seta. Introduce il documentarista e docente universitario Matteo Lolletti e il regista Fabio Bianchini Pepegna. Alle 18, in collaborazione con OpenDDB, si parla di Genova 2001 con la proiezione di ‘In campo nemico’ di Bianchini Pepegna. A presentarlo il regista e Marina Pagliuzza, attivista di SupportoLegale. La giornata si chiude alle 21 con ‘The Monopoly of Violence’ di David Dufresne, sulla repressione della rabbia sociale in Francia, in occasione delle proteste dei gilet gialli. Ospiti lo storico Piero Purich e il giornalista Filippo Ortona.

Domenica il tema saranno le questioni di genere. Si comincia alle 15.30 con ‘Tuttinsieme’ di Marco Simon Puccioni. ‘Writing with Fire, su una testata giornalistica indiana gestita da donne, sarà proiettato alle 18. A parlarne Matteo Miavaldi, corrispondente dall’India per Il Manifesto, e Maria Tavernini, collaboratrice di Osservatorio Diritti. L’ultima proiezione alle 21 è il documentario-evento ‘Welcome to Chechnya’ di David France, sulla persecuzione contro la comunità LGBTQIA+ nella Repubblica Russa di Cecenia. Ad approfondire Francesca Mazzotti, portavoce Amnesty e Yuri Guaiana, responsabile campagne di All Out. In programma anche un workshop residenziale gestito da Sangiorgio e, novità dell’anno, un laboratorio per i più piccoli sabato alle 14.30. Le MasterClass di questa edizione saranno tenute da Lorenzo Hendel di ‘Doc3’, lo storico spazio di Rai Tre dedicato al documentario. Il primo evento speciale, sabato alle 15.30, sarà con Wu Ming 1 che, partendo dal suo ultimo oggetto narrativo ’La Q di Qomplotto’, racconterà come le fantasie di complotto difendano il sistema invece di rappresentare una critica incisiva al potere. Il secondo incontro speciale di domenica alle 11 vedrà protagonista Piero Purich che parlerà di come riconoscere e smontare le fake news storiche.

La partecipazione è gratuita, Green pass obbligatorio. Info: meetthedocs.it.