Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 mag 2022

’Transappenninica’, 70 cavalieri in sella immersi nella natura

5 mag 2022

L’Alto Savio è proprio a cavallo. La ’Transappenninica’ ritorna infatti alle sue origini con una quattro giorni di ippoturismo, da oggi giovedì 5 a domenica 8 maggio, che si terrà ad Acquapartita da dove ha preso il via la sua prima edizione ormai 27 anni fa. Almeno 70 fra cavalli e cavalieri provenienti da ogni parte d’Italia, viaggeranno immersi nella natura incontaminata, offerta dagli straordinari boschi e foreste del monte Còmero, del massiccio del Fumaiolo di Balze di Verghereto, fino alla cascata del suggestivo torrente Alferello, che rotola giù con le sue acque chiare fresche e dolci nei pressi di Alfero.

Oltre a quelle stupende coreografie e ad atmosfere ecologiche, da ricordare anche la congenita ospitalità romagnola, che farà punto all’Hotel Miramonti di Acquapartita, il 4 stelle della Famiglia Batani, che si specchia in riva al lago. E nei pressi del lago di Acquapartita verranno installati i box per i cavalli che parteciperanno alla Transappenninica 2022, una iniziativa che anche quest’anno mette in connubio esperienze di uomini e cavalli. L’assistenza lungo i percorsi, che si svilupperanno ad anello per almeno sei ore in sella ogni giorno, per circa 30 chilometri ogni tappa, è affidata agli accompagnatori e guide equestri Giampiero Giovannetti e Giacomo Rossi. A Marco Canducci è assegnato l’indispensabile servizio di maniscalco, mentre lo staff sanitario è formato da Paolo Berardi (veterinario) e Giuseppe Laureano (medico). La manifestazione è promossa e organizzata dall’associazione Transappenninica di Badia Tedalda.

Gilberto Mosconi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?