Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
9 apr 2022

"Università? Meglio un ristorante Ma per l’ex Eataly è ora di decidere"

Stefano Gagliardi, storico volto della maggioranza, interviene nel dibattito: "Attenti al tempo che passa"

9 apr 2022

"Se il palazzo ex Eataly deve restare vuoto, allora ben venga l’Università. Ma è chiaro che il progetto originale, che mette assieme gastronomia e cultura, è molto più attrattivo per il centro storico". Stefano Gagliardi, per tanti anni consigliere comunale e provinciale, nel 1999 candidato sindaco contro Franco Rusticali, nel 2019 animatore della lista civica a sostegno dell’attuale sindaco Gian Luca Zattini, prende spunto dall’intervento del consigliere regionale leghista Massimiliano Pompignoli, pubblicato sul Carlino di ieri, che appoggia la destinazione di Palazzo Talenti Framonti a favore degli universitari.

Gagliardi, quale sarebbe l’impiego auspicabile per l’edificio dove fino a un anno fa c’era Eataly?

"Da quanto ricordo il progetto iniziale prevedeva un ristorante di qualità, che non significa per forza costoso, uno spazio di vendita dedicato alle eccellenze enogastronomiche del territorio e spazi per eventi culturali. Magari, aggiungo io, una collaborazione con Casa Artusi. Tutto ciò sarebbe un traino per il centro".

Cosa non la convince nel farne un contenitore a disposizione dell’Ateneo?

"Andrà anche bene, se non ci saranno alternative. Ma l’impatto sulla valorizzazione del centro sarebbe inferiore. Ricordiamoci cosa volle dire l’arrivo di Eataly per una serie di attività, per esempio in corso Diaz".

Lei è anche nel consiglio generale della Fondazione, proprietaria del palazzo, che ha dato un incarico a una società di consulenza. A che punto è questa ricerca?

"Non lo so. Credo sia opportuno che si dica se le proposte fatte nei mesi scorsi dagli imprenditori forlivesi sono ancora in ballo oppure no. Sono stati contattati? Si sta pensando ad altri soggetti, magari provenienti da altri territori? Ampliare l’orizzonte può anche rivelarsi una scelta giusta, ma occorre tirare le fila".

Palazzo Talenti Framonti è chiuso da oltre un anno.

"Appunto, è un bellissimo edificio storico e non ci si può permettere che resti vuoto a lungo, perché si rischia il deperimento. Inoltre, questo ’buco’ in piazza Saffi è come un pugno in un occhio. Credo che il fattore tempo sia importante".

Secondo lei è fattibile una soluzione intermedia fra le due che si ipotizzano?

"Perché no? Credo che possano coesistere un ristorante accogliente e una proposta enogastronomica legata al territorio, con un parziale utilizzo da parte degli studenti e dei docenti. Il punto è che mi sembra sia giunta l’ora di una decisione, in un senso o nell’altro".

Fabio Gavelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?