Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 mag 2022

Via Romea Germanica, Pompignoli attacca Zanetti: "Mala gestione"

Il consigliere regionale leghista si scaglia contro la presidente: "Se ben guidato, il cammino sarebbe uno strumento di rilancio"

29 mag 2022
Il consigliere regionale. Pompignoli ha rivolto un’interrogazione alla Giunta
Il consigliere regionale. Pompignoli ha rivolto un’interrogazione alla Giunta
Il consigliere regionale. Pompignoli ha rivolto un’interrogazione alla Giunta
Il consigliere regionale. Pompignoli ha rivolto un’interrogazione alla Giunta
Il consigliere regionale. Pompignoli ha rivolto un’interrogazione alla Giunta
Il consigliere regionale. Pompignoli ha rivolto un’interrogazione alla Giunta

È una critica severa quella che il consigliere regionale leghista Massimiliano Pompignoli rivolge alla presidente della Via Romea Germanica Liviana Zanetti, che ricopre anche il ruolo di assessore al Turismo del Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole. In una interrogazione rivolta alla Giunta guidata dal governatore Stefano Bonaccini, l’esponente della Lega rivolge pesanti accuse all’ex leader dell’associazione di Promozione Turistica dell’Emilia-Romagna.

"A quanto pare – l’esordio di Pompignoli – le fragilità di governo della Zanetti in materia di turismo sono evidenti non solo a livello castrocarese, ma anche fuori Comune, nella gestione di un progetto importante di promo commercializzazione che coinvolge numerose realtà municipali". La Via Romea Germanica, che ripercorre il viaggio intrapreso dal Monaco Alberto di Stade nel 1236 verso Roma, misura 2221 km di cui 260 nel territorio emiliano-romagnolo, è considerata uno dei più importanti itinerari europei di cultura e di fede ed è inserita nell’Atlante dei Cammini d’Italia del Mibact.

Una grande opportunità economica per i territori attraversati, non sufficientemente sfruttata secondo Pompignoli che, per tale motivo, sollecita la "messa in discussione del ruolo di vertice della Zanetti". Rimarcate la strategicità del Cammino e altresì l’urgente necessità di ripartire dopo il dramma dell’emergenza sanitaria, il consigliere regionale teme per le sorti dell’indotto che potrebbe essere "innescato dalla valorizzazione del Cammino non solo a livello locale, ma anche regionale e nazionale".

"Se ben guidato e amministrato – sottolinea il consigliere regionale – potrebbe rappresentare uno strumento di rilancio e sviluppo dei territori montani, a oggi sempre più marginali nei progetti di valorizzazione turistica e oggetto di pericolosi fenomeni di spopolamento e depauperamento dei servizi locali". Alla Zanetti, nominata presidente della Via Romea Germanica nel 2019, viene imputata l’incapacità di cogliere "queste opportunità". Il progetto sarebbe infatti stato in qualche modo "messo da parte, penalizzato, frenato negli obiettivi e nelle strategie di valorizzazione turistica".

Da parte di una leader giudicata priva di "un approccio costruttivo e una visione d’insieme capace di creare sinergie e realizzare grandi progetti a beneficio di tutti i Comuni aderenti all’associazione, con particolare riferimento a quelli montani". Per evitare il fallimento della rotta culturale, sarebbe invece necessario "attivarsi per fare rete – conclude Pompignoli – stimolare al dialogo e alla progettazione condivisa tutti i partner dell’associazione con l’obiettivo di massimizzare le potenzialità del Cammino".

f.m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?