Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

"Voglio essere il sindaco di tutti"

Castrocaro, ieri il battesimo di Francesco Billi come candidato sindaco del centrodestra alle prossime elezioni

francesca miccoli
Cronaca
Il futuro candidato del centrodestra Francesco Billi ieri mattina nel corso della sua presentazione (foto Frasca)
Il futuro candidato del centrodestra Francesco Billi ieri mattina nel corso della sua presentazione (foto Frasca)
Il futuro candidato del centrodestra Francesco Billi ieri mattina nel corso della sua presentazione (foto Frasca)

di Francesca Miccoli

"Solo insieme a tutti i cittadini di buona volontà potremo restituirci nei prossimi anni quel paese migliore che ci meritiamo e che desideriamo orgogliosamente affidare alle prossime generazioni". Pensieri e parole di Francesco Billi, candidato sindaco del centrodestra alle amministrative che il prossimo 12 giugno ridisegneranno il governo cittadino di Castrocaro Terme e Terra del Sole. Ieri mattina la scenografica terrazza dell’ex bar Terme (oggi Casamatta) ha fatto da cornice al ‘battesimo’ del divulgatore scientifico, il ‘prescelto’ di una coalizione ricompattatasi dopo lo scisma che nel 2012 consegnò il Comune al centrosinistra. L’alba di una corsa elettorale che vedrà tra gli altri pretendenti alla fascia tricolore il civico Filippo Turchi e, con ogni probabilità, il sindaco uscente Marianna Tonellato, portabandiera del centrosinistra.

Accompagnato dallo sguardo di Jacopo Morrone e Alice Buonguerrieri, leader provinciali di Lega e Fratelli d’Italia, Billi ha ringraziato per il supporto il centrodestra, nei cui valori si è sempre riconosciuto, sottolineando tuttavia la volontà di essere il "sindaco di tutti" e di "rappresentare gli interessi di un’intera comunità". In un discorso breve, circa 8 minuti, ma incisivo, Billi ha insistito su concetti quali unità di intenti, condivisione e ascolto, sublimati nell’immagine di municipio aperto, "casa comune adibita all’incontro e al confronto fra le competenze, le aspettative e i bisogni di tutti". L’avventura politica del quasi quarantaduenne castrocarese sarà incentrata su "un progetto amministrativo nuovo e concreto", basato su "programmazione, chiarezza e senso istituzionale". Concetti salutati con favore dai colleghi di ieri sugli scranni di viale Marconi 81: l’ex sindaco Francesca Metri e i ‘suoi’ assessori Giuseppe Petetta (oggi in consiglio a Forlì) e Mauro Cacciaguerra.

Billi non è un volto nuovo sulla scena politica: protagonista in consiglio comunale dal 2007 al 2017, già titolare della delega alla cultura, ai servizi sociali e alla musica, consigliere provinciale dal 2009 al 2014, oggi si rimette in gioco anche per i numerosi incoraggiamenti e per l’amore per il proprio territorio, "consapevole che i prossimi anni saranno determinanti se vogliamo migliorare davvero la qualità della vita di chi abita e lavora nei nostri paesi". Promettendo impegno dal primo all’ultimo giorno del mandato, il candidato del centrodestra punta a "un rapido cambio di passo per offrire di più ai giovani e alle famiglie, rispondere ai bisogni degli anziani, valorizzare associazioni e terzo settore, promuovere sport e cultura, sostenere lo sviluppo locale, curare la manutenzione e abbellire i nostri paesi".

Per un rinnovamento nel rispetto dell’identità. "Non solo per rilanciare una preziosa vocazione turistica, fatta di accoglienza, enogastronomia, cultura, eventi e termalismo, ma anche nell’interesse dei residenti: perché una località che si visita volentieri è innanzitutto una località dove si vive bene".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?