Il vicesindaco di Bertinoro, Mirko Capuano (foto), assessore con delega all’urbanistica, risponde alle polemiche scatenate fra i residenti del centro storico in merito all’ordinanza della ztl nel borgo di Bertinoro, dalle 19 alle 24 per tutta l’estate. Capuano i residenti lamentano il fatto che li avete segregati in casa pedonalizzando piazza della Libertà, unica via di uscita da corso Mazzini, dal venerdì alla domenica? "Semplicemente non è così....

Il vicesindaco di Bertinoro, Mirko Capuano (foto), assessore con delega all’urbanistica, risponde alle polemiche scatenate fra i residenti del centro storico in merito all’ordinanza della ztl nel borgo di Bertinoro, dalle 19 alle 24 per tutta l’estate.

Capuano i residenti lamentano il fatto che li avete segregati in casa pedonalizzando piazza della Libertà, unica via di uscita da corso Mazzini, dal venerdì alla domenica?

"Semplicemente non è così. La pedonalizzazione della piazza è stata istituita il 6 giugno, ma già l’11, dopo un breve periodo di prova che ha rivelato il problema, è uscita una nuova ordinanza che permette ai residenti non solo di transitare dalla piazza in uscita, ma anche di parcheggiarvi, in maniera esclusiva, sul lato del palazzo comunale e della cattedrale; il venerdì, sabato e domenica solo davanti all’hotel Panorama e nella piazzetta antistante".

Quindi esistono dei parcheggi riservati ai residenti?

"In pratica sì, non potendo transitare nè sostare altri veicoli, quelli che sono presenti sono per i residenti".

Come mai nella prima ordinanza avevate istituito la piazza pedonalizzata?

"Ci eravamo concentrati molto sui dehors e sulla possibilità di agevolare le attività economiche, ma ci eravamo riservati la possibilità di modificare la stessa ordinanza. Come poi abbiamo fatto. Mi dispiace se l’equivoco si è protratto, ma l’ordinanza dell’11 è molto chiara su questo punto: i residenti possono transitare e, nei giorni fra settimana, anche sostare".

I firmatari della Pec inviata dicono che possono transitare solo i possessori di un garage o di un cortile interno, quindi non per forza tutti i residenti.

"No, possono transitare tutti i residenti, muniti di apposito pass ztl da richiedere al Comune, e anche coloro che, non residenti nelle vie del centro interessate dalla ztl, abbiano un garage o cortile interno all’interno della ztl, anche loro muniti di pass".

I residenti chiedono un incontro con l’amministrazione e l’installazione di un varco elettronico per stabilire chi possa o non possa transitare, risponderete alle richieste?

"Incontrerò i residenti di sicuro. Per quanto riguarda il varco elettronico, o altre modalità di controllo degli accessi, stiamo valutando varie situazioni e preventivi che abbiamo richiesto".

Matteo Bondi