‘Il bacio’ di Francesco Hayez sarà il pezzo forte del 2019
‘Il bacio’ di Francesco Hayez sarà il pezzo forte del 2019

Forlì, 16 giugno 2018 - La Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì celebra la chiusura della mostra sul Cinquecento (‘L’eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio’) con oltre 100mila visitatori e annuncia ben due mostre del futuro, una vera e propria sorpresa.

Nel 2019 ci sarà ‘Il Risorgimento dell’Arte’, dedicata all’Italia post-unitaria della seconda metà dell’Ottocento. Citati Hayez con il suo celebre bacio e Pelizza da Volpedo (l’autore del famoso ‘Quarto Stato’), oltre ai macchiaioli e a Segantini. «Sarà un Ottocento sorprendente e avvincente», ha detto il curatore Fernando Mazzocca.

E poi, nel 2020 niente meno che ‘Ulisse’: «Uno dei grandi miti dell’umanità». Lo ha svelato il presidente del comitato scientifico Antonio Paolucci, tra lo stupore dei presenti. Si è trattato di un fuori programma («ma il professore ha fatto bene», ha detto il presidente Roberto Pinza) che però suscita grande curiosità e conferma la volontà da parte della Fondazione di programmare mostre ad alto livello anche per il futuro.

LEGGI ANCHE Forlì, mostra fotografica di Ferdinando Scianna al San Domenico