Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Cariromagna, finanziamenti per 824 milioni nel 2017

Approvato il bilancio: utile di esercizio in negativo, ma scendono i crediti deteriorati e tanti fondi all’economia

Ultimo aggiornamento il 5 febbraio 2018 alle 20:30
La storica sede della Cassa dei Risparmi in corso della Repubblica

Forlì 5 febbraio 2018. Una iniezione di liquidità per l’economia romagnola da 824 milioni di euro. Sono i nuovi finanziamenti di Cariromagna, elargiti nel 2017. Fra gli altri dati salienti del bilancio dell’anno scorso della banca, i crediti alla clientela, stabili a 3,9 miliardi di euro.

L’utile di esercizio è negativo per 21,8 milioni di euro. L’istituto del gruppo Intesa Sanpaolo opera nelle province romagnole con 77 filiali e oltre 153mila clienti. Il rendiconto è stato approvato dal cda.

I finanziamenti da oltre 820 milioni, segnala il direttore generale Francesco Moncelsi, sono andati al 61% alle imprese e al 39% alle famiglie. Intanto è migliorata la qualità del credito, con una riduzione in 24 mesi di 102 milioni dello stock dei crediti deteriorati lordi (8,7%) e di 146 milioni dello stock dei crediti deteriorati netti, il 21,7%.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.