Forlì, 18 aprile 2018 - E' stato a Forlì oggi il premio Nobel per la Pace originario del Bangladesh Muhammad Yunus, economista conosciuto come il banchiere dei poveri, per avere sostenuto milioni di famiglie nella lotta contro la povertà attraverso l’opera della sua Grameen bank e gli strumenti del microcredito. Lo studioso è stato accolto al Campus per una giornata dedicata al social business e al microcredito, promossa dalla Fondazione Grameen Italia e organizzata dal dipartimento di Scienze Aziendali, dalla Vice Presidenza della Scuola di Economia, Management e Statistica – Sede di Forlì e dalla Presidenza del Campus di Forlì con il supporto della Bologna Business School. L’incontro si è tenuto ieri mattina al Teaching Hub, dove il premio Nobel per la pace ha inaugurato il primo ‘Yunus Social Business Centre’ dell’Università di Bologna, ovvero un centro dedicato a promuovere e diffondere la ricerca sul social business sia in campo accademico che professionale.

Yunus, che ha presentato a studenti e cittadini forlivesi la sua visione economica del mondo, caratterizzato dall’assenza di povertà, disoccupazione e inquinamento. Secondo l’economista, infatti, il motore del sistema capitalista è difettoso porta inevitabilmente a forti disuguaglianze sociali, disoccupazione massiccia e distruzione ambientale causata da forti emissioni di carbonio. Per salvare l'umanità, perciò, ci sarebbe bisogno di un nuovo sistema economico basato su una visione più realistica della natura umana, che riconosca l'altruismo e la generosità come vere e proprie forze trainanti, altrettanto fondamentali e potenti quanto l'interesse personale.