Forlì, 31 gennaio 2018 - La polemica si apre nel consiglio comunale di ieri. Era la prima seduta per il neo assessore all’ambiente William Sanzani. Durante la discussione Daniele Vergini (Movimento 5 Stelle) gli ha chiesto: «Lei è in quota Pd?». Una richiesta che provocato l’intervento del dem Jacopo Zanotti: «Sono sicuro che Sanzani sia del Pd – e lui ha confermato più tardi di avere la tessera dal 2007 –. Piuttosto, voi siete sicuri che i vostri candidati al Parlamento siano del Movimento 5 Stelle?».

Una frase che va spiegata con tanto di nomi e cognomi. Il riferimento è a Carlo Ugo De Girolamo, 32enne residente a Modigliana candidato alla Camera per i grillini. Il docente universitario del campus forlivese, a detta di Zanotti, in passato ha sostenuto la candidatura alle regionali di Valentina Ravaioli (ex assessore comunale, poi eletta nelle fila del Pd). Era il novembre 2013. Un’immagine di quei giorni, tratta da internet, ha cominciato a girare tra i democratici nella serata di ieri. Poi Zanotti rincara la dose: «Voi grillini dite che Livia Tellus è un poltronificio. Sapevate che questa persona ha presentato il curriculum per entrare nel cda della società?». Parole che hanno fatto infuriare il consigliere 5 Stelle Simone Benini, che, battendo le mani, ha chiesto al presidente del consiglio comunale Paolo Ragazzini di interrompere l’intervento di Zanotti per essere uscito dal tema in questione. «Siete i primi a disattendere i princìpi che difendete», ha chiuso il consigliere del Pd.

In serata, De Girolamo è stato contattato dal Carlino per chiedere spiegazioni. Il candidato è in seconda posizione nel listino proporzionale ed è stato votato dagli iscritti nelle cosiddette ‘parlamentarie’. Ha risposto mentre si trovava in auto: «Non voglio rispondere perché siamo in campagna elettorale e so che qualsiasi mia risposta verrebbe usata strumentalmente». Ma è vero che ha presentato il curriculum per entrare in Livia Tellus? Stessa risposta di cui sopra. Tra le poche altre parole che concede: «Non sono a conoscenza di questa circostanza, mi informerò e poi risponderò. E chi ha fatto queste affermazioni ne risponderà nelle sedi opportune. Trovo molto grave che si sia parlato di questo in consiglio comunale». Ma ha fatto campagna elettorale per Valentina Ravaioli? «Non ho fatto campagna elettorale per il Pd. E poi cosa vuol dire fare campagna elettorale?».

L’episodio, se confermato, ne ricorda due di lunedì: il Movimento 5 Stelle aveva presentato l’ex ammiraglio Rinaldo Veri, che però era stato consigliere comunale di centrosinistra nel Comune di Ortona (in provincia di Chieti). E a Firenze era stato messo in lista Nicola Cecchi, che nel 2016 aveva preso la tessera del Pd.

Poi arriva la smentita: "Si smentisce categoricamente qualsiasi precedente appartenenza al Partito Democratico del candidato M5S Carlo Ugo De Girolamo - si legge in una nota arrivata in tarda serata - o che abbia fatto parte di qualsivoglia comitato elettorale del Pd. Le affermazioni fatte dal consigliere Jacopo Zanotti durante la sessione odierna del consiglio comunale, saranno attentamente vagliate per verificare se ci siano gli estremi per possibili azioni a tutela dell'immagine del candidato".