Marco Ravaioli in piazza Saffi davanti al Comune, per il quale correrà a fine maggio
Marco Ravaioli in piazza Saffi davanti al Comune, per il quale correrà a fine maggio

Forlì 7 febbraio 2018 - Il poliziotto-psicologo ci prova. Dopo essere entrato in giunta comunale nel 2016, dopo il rimpasto deciso dal sindaco Drei, Marco Ravaioli tenterà l’impresa più difficile: farsi eleggere primo cittadino di Forlì. L’esponente di Forlì SiCura ha rotto gli indugi, decidendo di correre per la poltrona di primo cittadino con la stessa lista civica. Tra i suoi incarichi passati, è stato formatore del personale in Questura nel biennio 2011-2012 e all’Ausl Romagna, in Medicina d’urgenza, nel 2014. Fa parte dell’associazione Gestire l’Ingestibile, che si occupa di seguire chi svolge professioni stressanti (operatori delle forze dell’ordine, della sanità e via dicendo). Ma soprattutto è l’assessore in carica al centro storico, autore di diverse iniziative in questi due anni nel solco del rilancio del cuore cittadino. «Ci ho riflettuto molto – dice – e sono a disposizione. Innanzitutto delle persone che vogliono prendersi cura della città, come assessore ho cercato di essere un loro strumento».