Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Livia Tellus, niente conferma per il presidente Marzocchi indagato

È accusato di abuso d’ufficio e falso e si chiama fuori. Il sindaco Drei: «Rammarico»

Ultimo aggiornamento il 23 novembre 2017 alle 16:33

Forlì, 23 novembre 2017 – Gianfranco Marzocchi non farà un secondo mandato come presidente di Livia Tellus. Lo ha comunicato lui stesso a Mauro Grandini, sindaco di Forlimpopoli e presidente del coordinamento dei soci della società partecipata. Gianfranco Marzocchi è uno dei tre indagati dellinchiesta sul suo stesso stipendio, aumentato da 8mila a 32mila euro, e accusato di abuso d’ufficio e falso ideologico (insieme al sindaco Davide Drei e al direttore generale Vittorio Severi). Marzocchi ha dato la propria indisponibilità alla rielezione, che doveva essere decisa dai 15 comuni del Forlivese. È «strettamente correlata alle vicende delle ultime settimane ed al mancato consenso unanime da parte dei soci». In un primo momento la scadenza era venerdì 24 novembre, poi rinviata al 6 dicembre.

Il sindaco Drei, che parla di «rammarico» ed è indagato per gli stessi reati, ne tesse – in una nota – gli elogi: «Sono convinto che gli importanti risultati sin qui ottenuti, ed in via di ottenimento (in ordine alla redditività delle società a beneficio dei Comuni, alla razionalizzazione e agli interventi su ereditate situazioni societarie critiche e a progetti innovativi e strategici di rilevanza nazionale), confermino la bontà della scelta che ci aveva portato ad individuare in Marzocchi la figura adatta a ricoprire tale ruolo. Ringraziandolo per il lavoro svolto fino ad ora auspico, anche in prospettiva che la sua esperienza e la sua professionalità possano essere utili alla vita della nostra comunità. Gianfranco Marzocchi è stato un primo artefice e un fondamentale punto di riferimento della nuova società dei rifiuti Alea Ambiente».

Mauro Grandini aggiunge: «Siamo ora chiamati a individuare nuove figure che possano garantire la continuità».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.