Giorgio Calderoni è stato al Tar di Venezia, Bologna e Brescia
Giorgio Calderoni è stato al Tar di Venezia, Bologna e Brescia

Forlì, 16 febbraio 2019 – Il magistrato Giorgio Calderoni sarà il candidato del centrosinistra alle prossime elezioni amministrative. Ieri sera l’assemblea del Pd ha dato il via libera all’operazione Calderoni, esprimendo un voto unanime sul 69enne nato in Argentina e da qualche anno residente a Meldola. Nel suo passato c’è un’esperienza come consigliere comunale a Forlì, città nella quale ha vissuto a lungo, eletto nel 1990 sempre nelle fila della sinistra. Negli anni ‘70 aveva partecipato al gruppo di Lotta Continua.

Una nota ufficiale del Pd ha sottolineato l’«entusiasmo» per il passo avanti di Calderoni per la sua «autorevolezza». Gli «amministratori in carica» dichiarano «il loro pieno appoggio». Calderoni, sottolineano, si rivolgerà «a tutta la città». Dunque c’è «fiducia nell’esito positivo» delle elezioni.

Il magistrato ieri sera non era presente alla direzione: ancora per qualche giorno non farà uscite pubbliche in attesa della decadenza ufficiale dal Consiglio di Stato. Ha già lavorato al Tar di Venezia, Bologna e Brescia, fino a diventare giudice del Consiglio di Stato (il secondo grado della giustizia amministrativa) nel settembre 2017. Dall’anno accademico 2001-2002 a quello 2017-18 ha insegnato diritto amministrativo e diritto processuale amministrativo in alcune scuole di specializzazione.