Il team partito dall’Italia è formato da 12 persone tra acrobati, tecnici e produttori
Il team partito dall’Italia è formato da 12 persone tra acrobati, tecnici e produttori

Terra del Sole (Forlì), 23 agosto 2018 - Alla conquista della Grande Muraglia. Dopo aver scalato il campanile di san Marco a Venezia, il Palazzo della Signoria a Firenze e la diga di Ridracoli e aver costretto con il naso all’insù sbalorditi spettatori di mezzo mondo, gli eVenti Verticali stanno facendo ora emozionare la Cina. La compagnia di funambolici artisti fondata nel 2006 dal terrasolano Luca Piallini ha raggiunto lo scorso 14 luglio l’Oriente per partecipare al 28° Qingdao International Beer Festival, il più importante evento mondiale dedicato alla birra.

Unica formazione italiana tra le decine giunte da tutto il pianeta per animare la kermesse, in programma dal 20 luglio al 26 agosto. Una squadra di 12 persone tra acrobati, tecnici e produttori, chiamati a un autentico tour de force di 6 spettacoli al giorno per un totale di 213 repliche! A guidare la spedizione l’altro fondatore della compagnia Andrea Piallini, fratello di Luca, e la manager Claudia Muresu. «Il Festival quest’anno ha puntato tutto sulla programmazione artistica internazionale: oltre 60 gli spettacoli giornalieri di musica, danza, arti circensi e giochi di fuoco, messi in scena da 160 artisti di 40 Paesi» spiega Luca Piallini.

Tre le produzioni rappresentate: Quadro, Wanted e Intuizioni Verticali. Nella prima, quattro danzatrici acrobatiche si muovono a trenta metri di altezza su un palco verticale di 50 metri quadrati sollevato da una potente autogru; una trama comica caratterizza invece Wanted, che vede due personaggi intenti a interagire con videoproiezioni a mo’ di videogioco; il terzo spettacolo è stato studiato ad hoc per la parete del birrificio artigianale affacciato sulla ‘main square’, la piazza principale, del Festival. "Un’avventura mozzafiato con volteggi e acrobazie che si concludono con un incredibile attraversamento aereo, sospeso sopra gli sguardi attoniti degli spettatori".

Mentre la magnifica dozzina incanta a Qingdao, un’altra parte della compagnia è impegnata in un tour attraverso l’Europa. In poco più di dieci anni il gruppo è infatti cresciuto e conta oggi 20 elementi tra acrobati, danzatori, tecnici e organizzatori. «La tournee 2018 è iniziata negli Stati Uniti (Maryland e Michigan), proseguita in Romania, Bulgaria, Svizzera, Germania, Svezia prima di approdare in Val di Fassa, e far ritorno in terra scandinava». Prossimi appuntamenti in Danimarca, Regno Unito, Portogallo. Sempre su un pavimento ruotato di 90 gradi, su muri che si fanno palco.