Quotidiano Nazionale logo
7 set 2021

Festival di Castrocaro 2021, stasera in onda la finalissima

Appuntamento su Rai 2 e Radio 2 con la 64ª edizione della kermesse musicale, registrata all’inzio di agosto al Padiglione delle Feste

francesca miccoli
Spettacoli
I finalisti in gara ambiscono a partecipare alle audizioni di Sanremo Giovani
I finalisti in gara ambiscono a partecipare alle audizioni di Sanremo Giovani


Forlì, 7 settembre 2021 - A un passo dal sogno. Questa sera in prima serata su Rai 2 e in contemporanea radiofonica su Rai Radio2 verrà trasmessa la finalissima del Festival di Castrocaro 2021. L’atto conclusivo del concorso canoro è andato in scena lo scorso 1° agosto nel giardino del Padiglione delle Feste delle Terme davanti a un ristretto parterre di spettatori (tra cui i vincitori della lotteria degli scontrini). Al pari dello scorso anno, infatti, a causa dell’emergenza sanitaria, gli organizzatori di Arcobaleno Tre hanno scelto di registrare lo spettacolo, ambientato in uno scenario prestigioso ma altresì facilmente presidiabile nel rispetto dei protocolli anticontagio. Un ritorno alle origini dal momento che il Voci Nuove è nato proprio sul palco del monumentale edificio d’età razionalista nel lontano 1957.

A presentare la serata Paola Perego, vecchia conoscenza di Castrocaro, già al timone del Festival nel 1996 al fianco di Paolo Bonolis, quindi nel 2003 e nel 2004. Spalla della bella conduttrice sarà Valeria Graci. Otto i giovanissimi che si sfideranno sperando di emulare le gesta di cantanti partiti da Castrocaro alla volta di una carriera stellare: da Eros Ramazzotti a Zucchero passando per Fiorella Mannoia e Laura Pausini.

Questi i ragazzi in gara: Leonardo ‘Leo’ Meconi, 17 anni di Bologna; Sintesi, nome d’arte di Camilla Giorgia Bernabò, 17 anni di Camaiore; Bandito alias Antonio Meleddu, 19 anni di Sassari; Namida ovvero Claudia Pregnolato, 21 anni di Torino; Vite Parallele, duo composto dai cosentini Simona Dodaro di 21 anni e Aldo Campanaro di 27; Simone ‘Simo’ Veludo in arte Simo Veludo, 26 anni di Moncalieri (TO); Federica Marinari, 27 anni di Pontedera; Mirall cioè Greta Ciurlante, 30 anni di Pisa.

I finalisti sono stati scelti agli albori di luglio da una giuria composta dal sindaco di Castrocaro Terme e Terra del Sole Marianna Tonellato, Niccolò Presta (responsabile musicale di Arcobaleno Tre), Alessio De Stefani (responsabile dei contenuti editoriali di Arcobaleno Tre) e dai produttori musicali Diego Calvetti e Maurizio Parafioriti. In finale a giudicare le ugole una commissione tecnica e artistica formata da Noemi, Ermal Meta, Boosta dei Subsonica e Margherita Vicario.

A decretare il nome del vincitore concorrerà il numero di ascolti degli inediti dei cantanti, da tempo disponibili su Tim Music. Brani che già denotano una maturità artistica notevole per virtuosi del canto alle prime esperienze. Il regolamento del Festival prevede che possano iscriversi a quello che viene considerato il primo vero talent della musica aspiranti cantanti di età compresa tra i 14 e i 30 anni. Anche al trionfatore di questa edizione sarà data la possibilità di partecipare alle ultime audizioni per Sanremo Giovani 2022.

Per garantire a tutti gli aspiranti artisti un’opportunità, l’iscrizione al concorso è gratuita. Una novità introdotta nel 2019 da Arcobaleno Tre, che tramite bando pubblico ha assunto la gestione della kermesse per un triennio. E proprio con la sessantaquattresima edizione si esaurisce il rapporto tra il Comune e la società romana, leader nel management di artisti, nelle produzioni televisive e nei servizi per lo spettacolo, convention e pubblicità. Nulla si sa ancora in merito al futuro, su cui incombe dunque un punto interrogativo, anche perchè a primavera si terranno le elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?