Un momento del match tra Unieuro e Roseto
Un momento del match tra Unieuro e Roseto

Forlì, 24 ottobre 2018 - L'Unieuro supera svariate difficoltà: l'assenza di Donzelli, bissata da quella di Giachetti a poche ore dal match, un campo caldo, le rotazioni all'osso e i problemi di falli. Vince anche a Roseto 89-94 e conquista la quarta vittoria in altrettante partite di campionato: un ruolino di marcia che tiene Forlì in vetta insieme alla Fortitudo e a Montegranaro, che sarà l'avversaria dei biancorossi proprio domenica alle12 al Palafiera e in diretta tv su Sportitalia. 

Senza il play titolare (riposo precauzionale) Forlì ha dovuto faticare terribilmente contro una Roseto affamata di punti. Lawson giganteggia e porta l'Unieuro a +10 (9-19) ma Roseto rientra subito: 25-29 il primo quarto. Il secondo è una sparatoria (abruzzesi oltre il 50% da tre) con i padroni di casa avanti e la sirena che arriva sul 54-51. 

Nel terzo parziale Forlì stringe i denti e vede carburare Marini: 68 pari dopo 30'. Nell'ultimo quarto, proprio l'ex Roseto e poi Lawson vanno in panchina con 4 falli, ma quando Roseto sorpassa arrivano tre bombe in fila, proprio con Marini, Bonacini e Lawson (84-89). Person riporta a -2 i suoi, poi Lawson stoppa Bushati e Forlì può festeggiare.