Forlì, i tifosi della FulgorLibertas (Foto Fantini)
Forlì, i tifosi della FulgorLibertas (Foto Fantini)

Forlì, 8 aprile 2015 - Se il buongiorno si vede dal mattino, il rapporto tra il pubblico forlivese e il possibile futuro Team Romagna può già dirsi complicato, ancora prima di iniziare. Mentre sui social, tanti sono i tifosi e gli appassionati pronti a ripudiare già dalla nascita la nuova creatura sportiva, anche il tifo organizzato forlivese, con la voce degli Ultras 1997, esprime il proprio dissenso alla creazione di una franchigia unita romagnola.

Questo il comunicato diffuso su Facebook: «Gli Ultras Forlì 1997 vogliono chiarire la propria posizione in merito a quanto sta uscendo sui giornali in questi giorni. Nonostante non ci sia nulla di concreto, teniamo a sottolineare che un fantomatico «Team Romagna non avrebbe seguito da parte del nostro gruppo, perchè questo «Team romagna« non avrebbe nulla a che fare con il nome Forlì. Non ci interessa la categoria, ci interessa solo seguire una squadra con nome Forlì e con i colori biancorossi, elementi imprescindibili che fanno parte della tradizione del basket forlivese ma anche degli Ultras Forlì 1997. E’ difficile se non impossibile poter sentir «nostra« una creatura ibrida come il «Team Romagna« che non rispetterebbe la tradizione cestistica della nostra città e che probabilmente sarebbe seguita da quegli appassionati, che negli anni più neri del basket forlivese, non hanno esitato a migrare altrove per vedere del basket di livello. Invece Forlì sarebbe seguita da coloro che hanno un minimo di senso di appartenenza e di orgoglio. A noi non interessa la categoria, dove ci sarà Forlì noi ci saremo».