Kenny Lawson marcato dall’ex forlivese Riccardo Castelli (foto Frasca)
Kenny Lawson marcato dall’ex forlivese Riccardo Castelli (foto Frasca)

Forlì, 11 novembre 2018 – La Pallacanestro 2.015 si lascia alle spalle due ko consecutivi e fa sua la sfida dell’Unieuro Arena contro la Bakery Piacenza (viceversa reduce da tre vittorie), messa al tappeto per 90-66. Tra le fila dell’Unieuro in evidenza le prove di Melvin Johnson ed un Kenny Lawson in ripresa: entrambi hanno chiuso a quota 21 punti.

Nel corso del primo quarto di gioco, dopo un avvio favorevole agli ospiti, Forlì fa la voce grossa con un ottimo Giachetti, portandosi dopo 7’ sul 15-8. Piacenza non molla però la presa e ritrova vigore (15-14), complice anche un momento di appannamento offensivo dell’Unieuro.

Ma è prima della pausa lunga che gli uomini di coach Valli svoltano definitivamente il match dalla propria parte. Sul 28-23, infatti, negli ultimi 2’ del secondo quarto Forlì piazza un break complessivo di 15-3 (11-0 soltanto nell’ultimo minuto) che la fa volare sul +17 (43-26). Con la tripla di Johnson sulla sirena che fa esplodere il Palafiera.

Copione che non cambia, poi, al rientro dagli spogliatoi, quando Bonacini e compagni riprendono il discorso da dove interrotto in precedenza. Con un’ottima precisione al tiro, a metà del terzo quarto l’Unieuro scappa via definitivamente toccando addirittura il +26 (61-35). La Bakery prova a rialzare la testa in avvio dell’ultimo periodo (65-48), ma è troppo tardi e troppo poco per spaventare una Forlì superiore sotto ogni aspetto.

I biancorossi mantengono il terzo posto, alle spalle dell’imbattuta Fortitudo (14 punti) e Montegranaro (12), alla pari con Treviso (10). Dietro Forlì, ci sono Udine, Cento e Ravenna a quota 8.