Correggio, 4 febbraio 2017 - Partita pazza tra Correggese e Forlì, che dopo 90 minuti scoppiettanti chiudono con un punto a testa. 2-2 tutto sommato corretto per quanto visto in campo, ma impensabile alla fine del primo tempo, chiuso 2-0 a favore dei padroni di casa. Primi 45’ con i galletti che appaiono un pugile suonato, ripresa invece arrembante con Benuzzi che mette mano agli 11 biancorossi e ribalta la situazione contro la sua ex squadra, allungando la serie positiva, portandola a 20 punti conquistati in 8 partite.

Eppure dopo 15’ è la Correggese a portarsi in vantaggio: Esposito di testa fa centro su una punizionee calciata da Del Colle. A cinque dall’intervallo poi sembra già tutto finito: Ferraro si addormenta, Sereni lo scavalca e prova ad anticipare Bianchini che con le mani tocca il pallone ma con i piedi stende l’attaccante: rigore. Che Mammetti trasforma.

La seconda frazione è tutta un’altra cosa: Forlì in campo con un 3-4-1-2 e Felici la riapre con un colpo di testa. Al 18’ Rrapaj la tocca di mano e il Forlì subisce il secondo rigore di giornata, ma Mammetti dal dischetto spara alle stelle. Gol sbagliato, gol subito e dopo 4 minuti Speziale punisce su cross di Baldinini. Felici rischia addirittura di vincerla, ma la botta da fuori è respinta da Sarri.