Forlì, 29 marzo 2018 - Si pensava al secondo posto. Forse è meglio prima consolidare i playoff. La Sangiovannese passa 3-1 al Morgagni grazie a un gran secondo tempo, con una doppietta di un immarcabile Di Santo e la ciliegina di Jukic. Al Forlì non basta il 17° gol stagionale di Ferri Marini (che è anche il suo personale record) per evitare la sconfitta.

Eppure all’intervallo sembrava uno 0-0 scritto nella pietra: un primo tempo sonnacchioso e avaro di emozioni. Al rientro in campo però sia Forlì che Sangiovannese hanno mostrato un altro piglio: Galeotti ci prova già dopo 15 secondi, ma è il numero 10 ospite ad andare a rete. Due volte.

Il gol del bomber dei galletti è solo un’effimera speranza di riaprire una partita che già sembrava segnata. Le notizie che arrivano dagli altri campi, come la sconfitta dell’Imolese, dovrebbe essere dinamite per i biancorossi, invece è la Sangiovannese ad esplodere, sbancare il Morgagni e, con prepotenza, annunciare a tutti che per la corsa playoff c’è. A differenza del Forlì: quello visto contro i toscani è veramente poca cosa.