Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Forlì, con il Real Forte Querceta occasione per il riscatto e i playoff

I toscani, che domani ospiteranno i galletti, sono in piena crisi: 3 punti in 6 gare. All’andata fecero il blitz

franco pardolesi
Sport
Elia Ballardini nel match stregato al Morgagni a dicembre: finì 0-2 (Frasca)
Elia Ballardini nel match stregato al Morgagni a dicembre: finì 0-2 (Frasca)
Elia Ballardini nel match stregato al Morgagni a dicembre: finì 0-2 (Frasca)

di Franco Pardolesi

Per rincorrere il sogno playoff. Domenica alle 15,30 il Forlì affronta la trasferta allo stadio Necchi-Balloni di Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, per continuare nella rincorsa alla quinta piazza utile per gli spareggi di fine stagione. I biancorossi, forti dei dieci punti messi assieme nelle ultime quattro gare disputate prima della sosta pasquale, dissipati i fantasmi della lotta salvezza, provano ad accorciare le distanze dalla Correggese, attualmente al quinto posto, che ospita una Bagnolese impegnata nella lotta per mantenere la categoria.

Sulla panchina della formazione toscana da inizio stagione c’è Vitaliano Bonuccelli, affezionato al 3-5-2. Il Real Forte Querceta sta affrontando però un momento difficile ed è scivolato ai margini della zona playout, a quota 38: solo due punti in più del Ghiviborgo che, per di più, deve recuperare una gara. Nelle ultime sei partite disputate, infatti, il Real Forte Querceta ha raccolto una sola vittoria (1-0 sulla Bagnolese) a fronte di cinque sconfitte, l’ultima delle quali, 3-1, nella tana del Sasso Marconi.

Con 32 reti realizzate l’attacco della squadra bianconerazzurra è tra i meno prolifici del girone. Meglio ha fatto il reparto difensivo che, battuto sinora 39 volte, è all’ottavo posto tra le venti squadre del gruppo. Non esaltante il rendimento del Real Forte Querceta tra le mura amiche dove, in 16 gare, ha ottenuto quattro vittorie e cinque pareggi a fronte di sette ko.

La giovane società della Versilia ha ereditato la storia calcistica del Forte dei Marmi, fondato nel 1908 e con quattro campionati in serie C negli anni Quaranta, a seguito della fusione del 2012 col Querceta, che ha comportato l’attuale denominazione societaria. Dopo la rifondazione i toscani sono saliti in serie D grazie alle vittorie centrate nei campionati di Promozione (2013-14) ed Eccellenza (2015- 16) mantenendo la quarta serie da sei stagioni consecutive. Solo tre i faccia a faccia tra le due squadre. Nella scorsa annata entrambi gli incontri col Forlì si sono chiusi sull’1-1, mentre nella gara del girone d’andata di questo campionato il Real Forte Querceta ha sbancato lo stadio Morgagni con un bruciante 0-2 firmato dalle reti di Pegollo e Della Pina.

Autore di 9 reti, il 38enne Francesco Di Paola è il cannoniere della squadra: per lui una lunga carriera, quasi completamente spesa in serie D, con la bellezza di 216 reti anche con Viareggio, Cuneo e Sambenedettese. A quota otto gol il 29enne Pietro Pegollo, anch’egli con una buona confidenza con la porta avversaria (103 reti in una dozzina di campionati).

Per la gara in Versilia mister Mattia Graffiedi potrà contare sul regista Nicolò Scalini, tornato ad allenarsi coi compagni in settimana dopo l’infortunio patito nel vittorioso match con la Sammaurese. Non ci sarà, al contrario, Amedeo Erik Ballardini, appiedato da un turno di squalifica, autore di una splendida doppietta nella stessa ultima gara prima della sosta pasquale vinta 3-2 contro i cesenati.

Da segnalare ieri Alcione-Seravezza 3-0. Oggi altri tre anticipi: Progresso-Sammaurese, Mezzolara-Prato e la gara tra Correggese e Bagnolese, col risultato dei padroni di casa che interessa da vicino i biancorossi,

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?