Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 giu 2022

Forlì e Bollate, rivincita dell’ultima finale

Bianconere in Lombardia per lo scontro tra le capoliste dei due gironi. Debutta Alexia Lacatena

11 giu 2022

Il calendario ha tenuto da parte il meglio per il sesto e ultimo turno di intergirone: otto mesi dopo la finale scudetto 2021, si ritrovano una di fronte all’altra Forlì e Bollate (gara1 alle 17.30, gara2 alle 19). Poiché le due rivali si trovano in raggruppamenti diversi, è questa l’unica occasione per sfidarsi durante la stagione regolare: toccherà alle milanesi ospitare il match, sul loro diamante di Ospiate.

Confermando i pronostici di precampionato, entrambe le squadre sono al comando del proprio girone. In quello A, Bollate lo sta facendo in scioltezza: appena due sconfitte in diciotto partite la dicono lunga. Più contrastata la leadership romagnola nel gruppo B, con Caronno che tallona a una sola lunghezza di distanza le bianconere e spera comprensibilmente in un passo falso forlivese per operare il sorpasso. Forlì però vuole fortemente lasciarsi alle spalle il periodo più grigio: dopo il franco 2-0 su Collecchio, per conferme o smentite non c’è niente di meglio che misurarsi con un’avversaria di massimo livello.

Ad aiutare la Poderi ci sarà un elemento in più: la pedana forlivese può infatti contare su Alexia Lacatena (foto), lanciatrice italo americana già con la Nazionale agli Europei 2021 (oro) e alle Olimpiadi di Tokyo, arrivata in prestito da Caserta, sarà una opzione importante per alleggerire il carico di lavoro dei lanciatori forlivesi, e consentirà qualche variazione strategica; inoltre avrà certamente modo di mostrare le sue qualità con la mazza, visto che è anche un buon battitore.

Proprio i lanciatori romagnoli saranno quelli attesi al compito più ostico. Bollate batte con una media di squadra di .370, una statistica che intimidisce, e nel cuore del line up ci sono ben cinque giocatrici oltre i .400 di media battuta. Ovviamente nemmeno Forlì se la cava male, con il suo .335 e con Beatrice Ricchi miglior mazza della A1: e infatti la differenza sostanziale è piuttosto in difesa, sono quei 24 errori classificati che alla Poderi dal Nespoli sono costati più di una sconfitta, mentre Bollate è la formazione che ha sbagliato meno, appena 10 volte.

Nel cerchio del lanciatore, rispetto alla passata stagione le milanesi presentano una coppia tutta nuova: l’olimpionica Cecchetti è andata a giocare nelle Kyoto Galaxy Stars, assieme alla forlivese Erika Piancastelli, e al suo posto è stata promossa Bigatton. Nuova è anche la straniera, la ceca Peckova, una delle migliori pitcher europee, che Forlì conosce bene dopo averla affrontata numerose volte nelle passate coppe continentali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?