Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Forlì, prima mossa: il ds Righi a un passo

Dirigente già di Verona, Mantova, Savoia e Giugliano, ha vinto due campionati. Dopo la sua firma, toccherà al mister: Graffiedi in pole

26 mag 2022
franco pardolesi
Sport
Emanuele Righi: ha già vinto da diesse. la D con il Mantova e con il Giugliano
Emanuele Righi: ha già vinto da diesse. la D con il Mantova e con il Giugliano
Emanuele Righi: ha già vinto da diesse. la D con il Mantova e con il Giugliano
Emanuele Righi: ha già vinto da diesse. la D con il Mantova e con il Giugliano
Emanuele Righi: ha già vinto da diesse. la D con il Mantova e con il Giugliano
Emanuele Righi: ha già vinto da diesse. la D con il Mantova e con il Giugliano

di Franco Pardolesi

Emanuele Righi è vicinissimo al Forlì. Di chi si tratta? Com’è noto la società di viale Roma sta valutando in questi giorni la scelta del nuovo direttore sportivo. Righi, dirigente calcistico bolognese (è nato a Bentivoglio nel 1975), si è incontrato in questi giorni con la società biancorossa e la fumata bianca appare imminente. Prima di lui il club aveva contattato altri dirigenti tra i quali Andrea Mussi (stagione appena conclusa al Siena), Matteo Sabbadini (diesse della Sambenedettese), Alessandro Degli Esposti (ex Fidelis Andria) e Mauro Montanari (ds dell’Imolese).

Nel campionato appena terminato Emanuele Righi è stato il direttore sportivo del Giugliano, squadra campana che ha vinto il girone G di serie D, tornando nel calcio professionistico dopo 15 stagioni. A quanto pare Righi si è già liberato del vincolo con il Giugliano, che starebbe per sostituirlo con Antonio Amodio. Già contattato anche dall’Imolese, Righi è stato protagonista della promozione che il Mantova ha conquistato nel campionato di serie D 2019-20, in quel girone D in cui militavano anche i galletti (campionato poi interrotto dal Covid) e ha già dichiarato che, nel caso l’accordo venisse raggiunto, verrebbe a Forlì soltanto per tentare di vincere ancora. E forse con uno staff nel quale potrebbe avere spazio anche Christian Longobardi, in procinto di appendere le scarpette al classico chiodo.

In carriera Righi ha ricoperto anche il ruolo di responsabile dell’area scouting dell’Hellas Verona tra il 2017 e il 2018, prima in serie B e poi in serie A, e quello di direttore sportivo del Savoia per un breve periodo nel 2021. Nella sua multiforme attività il dirigente sportivo bolognese è stato anche giornalista radiofonico in una trasmissione su Radio International e, nel 2010, ha condotto il programma ‘A tutto Civ’ assieme al grande giornalista bolognese Gianfranco Civolani, scomparso nel 2019.

Una volta confermato l’arrivo di Righi sarà presa in esame la decisone riguardante l’allenatore biancorosso. In pole position, chiaramente, mister Mattia Graffiedi, protagonista della salvezza raggiunta con tre giornate d’anticipo.

Frattanto arrivano cattive notizie dall’infermeria biancorossa a riguardo di Nicolò Scalini, che nel girone di ritorno ha ben guidato il centrocampo biancorosso. Il centrocampista, uscito per infortunio nel primo tempo dell’ultima partita con la Correggese, si sta sottoponendo agli accertamenti per verificare l’entità del danno subìto al ginocchio, lo stesso a cui si era infortunato (lesione del legamento) nel Lentigione la scorsa annata.

Sono in corso intanto i playoff; ieri le semifinali, questi risultati e marcatori: Lentigione-Correggese 2-1 (Caprioni, Sanat; Calì) e Ravenna-Athletic Carpi 4-0 (2 Saporetti, D’Orsi, Belli). Domenica quindi finale fra il Ravenna (in casa) e il Lentigione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?