di Franco Pardolesi Una nuova punta per il Forlì. E anche un colpo importante. Nella mattinata di ieri l’ufficio stampa di viale Roma, infatti, ha reso noto l’avvenuto tesseramento di Loris Tortori, attaccante assai gradito dall’allenatore Giuseppe Angelini, che lo ha allenato nel Cesena nel vittorioso campionato di serie D di due anni fa; stagione nella quale Tortori ha segnato cinque gol in 29 gare per la causa del cavalluccio bianconero. L’esperto giocatore, nato a Roma il 13 ottobre 1988, ha finora preferibilmente rivestito il ruolo di trequartista centrale, ma è in grado di adattarsi benissimo anche...

di Franco Pardolesi

Una nuova punta per il Forlì. E anche un colpo importante. Nella mattinata di ieri l’ufficio stampa di viale Roma, infatti, ha reso noto l’avvenuto tesseramento di Loris Tortori, attaccante assai gradito dall’allenatore Giuseppe Angelini, che lo ha allenato nel Cesena nel vittorioso campionato di serie D di due anni fa; stagione nella quale Tortori ha segnato cinque gol in 29 gare per la causa del cavalluccio bianconero.

L’esperto giocatore, nato a Roma il 13 ottobre 1988, ha finora preferibilmente rivestito il ruolo di trequartista centrale, ma è in grado di adattarsi benissimo anche da esterno destro. Elemento di sostanza, di cuore, ha in corsa e generosità due caratteristiche importanti e si è sempre segnalato per la capacità di fornire assist oltre ad avere una discreta confidenza con la rete avversaria. Alto 171 cm per 71 kg in peso forma, Tortori, cresciuto nel settore giovanile della Lazio, ha calcato i campi di serie D e C sin dal torneo 2007-08, quando in quarta serie esordì in prima squadra con la casacca del Cynthia Roma segnando 8 reti in 33 match giocati.

Dall’annata seguente (2008- 09) è stato nell’Isola Liri con due reti in 25 partite. Negli anni successivi quattro campionati consecutivi in C1: tre nella Paganese (16 centri in 80 gare) e uno nel Latina, nella stagione 2011-12, con tre reti in 18 presenze. Tra il 2013 ed il 2015 Loris Tortori ha giocato, prima in C2 poi nella terza serie unificata, col Melfi mettendo in fondo al sacco altri 17 gol, distribuiti in ben 67 gare disputate.

Continuando la carrellata sulla sua carriera, l’attaccante è poi sceso in campo per altri tre campionati a livello di serie C. Nel 2015-16 ha vestito la maglia della Feralpisalò con sei gol nei 33 match disputati. Nel 2016-17 Tortori ha vinto la serie C coi colori arancioneroverdi del Venezia, pur con un’unica rete in 23 gettoni, allenato da Pippo Inzaghi, scendendo in campo sia all’andata che al ritorno contro il Forlì di Massimo Gadda; Forlì capace di vendicare l’1-0 subìto in laguna con l’1-0 casalingo del ritorno, nella gara più bella di una stagione conclusa con la retrocessione. Nel 2017-18 Tortori ha giocato la prima parte del campionato con la Viterbese (due reti in 17 gare) e la seconda parte con la Carrarese (un gol su 13 gare).

L’anno seguente, come detto, il trequartista romano è stato tra i protagonisti del ritorno in serie C del Cesena. L’attaccante poi lo scorso anno è tornato in serie D, con la maglia del Foggia, indossando la quale ha segnato quattro reti nelle 22 gare disputate prima della sospensione del campionato. I rossoneri, grazie al primo posto al momento dello stop, sono poi stati promossi in serie C.

Per lui un curriculum complessivo di 65 gol e 360 partite nell’arco di tredici stagioni. Dall’allenamento pomeridiano di ieri l’inizio di una nuova avventura, con la maglia biancorossa. Loris Tortori sarà disponibile sin dalla prossima, non facile, trasferta domenica sul campo del Fiorenzuola, al momento quinto in una classifica azzoppata dalle otto gare rinviate nelle scorse settimane.