Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 lug 2022

Il Forlì è pronto a partire. E resta anche Piva

Confermato il giovane centrocampista: per lui sarà la terza stagione in biancorosso. Tredici le pedine per ora ufficiali, più due portieri

24 lug 2022
franco pardolesi
Sport

di Franco Pardolesi

Anche Francesco Piva resta nel Forlì. Ieri dalla sede di viale Roma è arrivata la tredicesima fumata bianca riguardante la rosa biancorossa per l’edizione del Forlì 2022-23. Classe 2003, il promettente centrocampista centrale nativo di Novafeltria vestirà così, per la terza stagione, la casacca del Forlì con la quale ha esordito, con la guida di mister Giuseppe Angelini, nel 2020-21, scendendo in campo in 21 match, con una rete. Per Piva, poi, meno spazio in campo nello scorso campionato (2021-22), durante il quale con la triade Cornacchini-Gadda-Graffiedi ha timbrato per 12 volte il cartellino segnando un’altra rete.

Da radiomercato, frattanto, arriva la definitiva fumata nera riguardante il possibile arrivo dell’attaccante Diego Vita. L’attaccante esterno, l’anno scorso a segno con 15 reti in serie D con la maglia della Sanremese, non affiancherà Caprioni e Tascini nel tridente disegnato dal diesse biancorosso Sandro Cangini che, cellulare alla mano, sta lavorando per trovare il sostituto da mettere a disposizione di Mattia Graffiedi.

Al momento come detto, al netto dell’aggregarsi di juniores, la rosa della prima squadra del Forlì comprende ufficialmente tredici elementi. Ne fanno parte i difensori Tanimu Musah Azindow (in prestito dal Sassuolo), Adriano Fusco (ex Sangiuliano City), Marco Maini (in arrivo dall’Alcione Milano) e Davide Sedioli (di ritorno dalla Sammaurese); i centrocampisti Elia Ballardini, Erik Amedeo Ballardini, Alessandro Pari (in arrivo dal Rimini), Francesco Piva e Nicolò Scalini; gli attaccanti Lorenzo Caprioni (prelevato dal Lentigione), Mattia Gasperoni (al rientro dal Breno), Nico Manara e Alessandro Tascini (ex Pianese). Con loro, salvo sorprese, i portieri Riccardo Ravaioli e Lorenzo Stella, confermati, mentre dovranno trovare una sistemazione gli estremi difensori Balestra, Barducci, De Gori e Mordenti.

Intanto un comunicato della società biancorossa di ieri ha precisato che ‘motivi burocratici’ impediscono di disvelare l’intera rosa attualmente a disposizione di Mattia Graffiedi. Un gruppo che inizierà a sudare, questo è facile invece da indicare, dal pomeriggio di domani quando, alle 17, dopo la distribuzione del materiale inizierà ufficialmente, la nuova stagione del Forlì Calcio. Una preparazione che si svolgerà all’interno del complesso dello stadio forlivese tra l’erba del Tullo Morgagni e il sintetico dell’antistadio 1.

Per il resto della settimana e sino a sabato prossimo, molto probabilmente nell’intento di attenuare l’effetto di una canicola che non conosce pause, le sedute di allenamento si terranno ogni mattina iniziando alle ore 9,30. Il primo giorno di riposo è stato programmato per domenica prossima, 31 luglio.

Diverse le amichevoli che i galletti sosterranno nel precampionato, compresa l’edizione 2022 del memorial dedicato all’eroico ferroviere forlivese Silver Sirotti, perito nella strage dell’Italicus nel 1974. Le date dei primi test saranno rese note a breve dalla società. Confermato infine lo staff della scorsa stagione, con l’eccezione di Luciano Baiardi che ha preso il posto del fisioterapista Massimo ‘Pecci’ Ridolfi, tornato a curare i muscoli dei calciatori del Cesena.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?