Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Libertas, peccato: riaperti i giochi playoff

Si complica la rincorsa playoff della Bleu Line, uscita a mani vuote da Imola. La Clai si è imposta 3-1 (25-22, 17-25, 25-21, 25-21) e ha rimesso tutto in discussione. Adesso la situazione alle spalle della capolista Montale vede appaiate, a quota 41, Imola e Forlì (ancora seconda in virtù del migliore quoziente set), con l’incognita Cremona in agguato a -1 e una partita in meno.

La Clai ha subito battuto cassa (4-2), la Bleu Line ha risposto per le rime: 5-9. Passata la buriana, Imola ha piazzato il controbreak (13-12) e allungato con un primo tempo di ‘Bibi’ Rizzo e una bomba di Gherardi: 20-17. Poi una chiamata arbitrale contestata ha spianato la strada al 25-22. Nel secondo set Forlì è ripartita a tuono (0-4), salvo incassare il ritorno di Imola (7-6). L’equilibrio ha retto fino a quota 17, quando la Bleu Line, complice il ficcante turno di battuta di Elisa Morolli, ha preso il sopravvento: 17-25. Sprint Forlì anche in avvio del terzo atto: 0-3, poi 9-13. Un monster block su Gardini ha dato l’abbrivio alla rimonta Clai. Che prima ha impattato, poi è schizzata via. Controbreak ospite (19-19), vanificato da uno shot line magistrale di Bughignoli e una gemma di Carnevali che hanno spinto a dama la Clai. Quarto set in controllo delle padrone di casa: 7-2, poi 12-6. Illusorio il colpo di coda Bleu Line (20-19); Imola ha resistito e chiuso con un muro brutale su Mauriello.

Tabellino: Bellavista ne, Gregori (L1), C. Morolli 12, Mauriello 12, Bacchilega 17, E. Morolli 7, Gardini 10, D’Aurea 8, Ghiotti 2, Laghi ne, Macchi (L2) ne, Parenti. All.: L. Morolli.

Marco Lombardi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?