Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 giu 2022

Marghe, le stelle non stanno a guardare

Domani scatta il torneo in via Dragoni: la formula mescola formazioni di varie realtà romagnole e altre ideate dagli allenatori locali

19 giu 2022

Dopo due anni di stop imposto dalla pandemia, domani parte la nuova edizione del Marghe All Star, il torneo di beneficenza più importante dell’estate cestistica forlivese, un momento immancabile per tutti gli appassionati di pallacanestro della città. Quest’anno il Marghe torna con una veste nuova, che vedrà la partecipazione di dodici formazioni diverse, ma tutte di grande valore: alcune sono state organizzate da alcuni degli allenatori più importanti della zona, da Giampaolo Di Lorenzo ad Alessandro Tumidei, per arrivare a Gianluigi Galetti; altre, invece, saranno in rappresentanza di alcune delle più importanti realtà cestistiche del territorio, dai Baskérs Forlimpopoli a Santarcangelo, da Cesena, fino a Sant’Agata sul Santerno, Faenza e Imola.

Sarà un torneo che coinvolgerà tante realtà e tanti giocatori del territorio romagnolo, da Imola a Rimini e che vedrà la partecipazione di tanti atleti che hanno giocato, in vari momenti della loro carriera, con la maglia della prima squadra forlivese: da Toto Forray a Stefano Borsato, da Luca Campori fino al volto nuovo della Pallacanestro 2.015 Paolo Bandini. Ma non sono gli unici atleti di valore: sono tanti i giocatori di serie B e di serie C che alzeranno la qualità di una competizione che si preannuncia emozionante e di livello quanto mai alto.

Da domani a giovedì della prossima settimana si disputeranno le gare dei quattro gironi, composti da tre squadre ciascuno: le prime due classificate si qualificheranno per i quarti che si giocheranno venerdì, poi semifinali e finale, che si giocherà domenica sera sul rinnovato playground situato nel parco di via Dragoni, intitolato, come il torneo, a Matteo Margheritini, giovane cestista forlivese scomparso nel 2009 a seguito di una lunga lotta contro la leucemia. Anche in questa edizione, come in tutte le precedenti, il torneo ha anche importanti finalità benefiche: infatti, l’intero ricavato sarà devoluto ad Admo, l’Associazione Donatori di Midollo Osseo, che ormai da molti anni è partner ufficiale della manifestazione. Come ogni anno, quindi, sarà una grande festa di basket e di sport, con un fine nobile e con la voglia di vivere a pieno quella passione che negli ultimi anni, a causa della pandemia e delle relative restrizioni, spesso è stata messa in disparte e che, in questa caldissima estate, può tornare a vivere, grazie alla presenza e alla partecipazione di centinaia e centinaia di ragazzi e di addetti ai lavori.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?