Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
2 giu 2022

Musetti illumina Carpena: stasera la seconda sfida

Battuto al terzo set martedì sera il kazako Skatov, domato solo nel finale, il toscano (non prima delle 20.30) se la vedrà con il tedesco Marterer

2 giu 2022
ugo bentivogli
Sport

dI Ugo Bentivogli

Sono già tre gli italiani qualificati per i quarti della parte bassa del tabellone al Challenger 125 del Villa Carpena in attesa, oggi, delle partite della parte alta che vedono nuovamente in campo (sul centrale e non prima delle 20,30) Lorenzo Musetti, primo favorito del seeding e vittorioso al primo turno contro il kazako Timofey Skatov, numero 188 al mondo. Una battaglia conclusa nella nottata di martedì e vinta dall’azzurro 6-4, 5-7, 6-1.

Il primo set è lottatissimo: nessuno cede il servizio anche se nel secondo game Musetti è costretto ad annullare tre palle break. Skatov ne concede solo due, ma sulla seconda commette un errore di diritto e regala il primo set 6-4 all’italiano. Un Musetti capace di far punto 24 volte su 33 prime palle di servizio. Nel secondo parziale cambia tutto: ci sono quattro break consecutivi e Musetti concede addirittura il terzo, ma riesce comunque a risalire sul 5-5, annulla un set point poicade sul secondo 5-7. Si va dunque al terzo che l’azzurro riesce ad aggiudicarsi 6-1 pur dovendo lottare ogni game per un punteggio che non rende giustizia alla resistenza del tennista kazako.

Ieri, come accennato, si sono giocate le gare della parte bassa del tabellone. Avvincente la partita di Riccardo Bonadio che ha battuto 7-5, 7-5 il giustiziere di Cecchinato, l’argentino Andrea Collarini. I due sono divisi da una sola posizione di classifica (244 contro 243) e la gara conferma l’equilibrio anche se il sudamericano – di chiara origine italiana – perde cinque volte il servizio contro le tre di Bonadio, che però ha dieci occasioni per brekkare l’avversario.

Bonadio giocherà un derby azzurro per l’accesso alle semifinali contro Francesco Passaro che vince, da sfavorito, un’altra sfida tutta italiana contro Giulio Zeppieri, costretto al ritiro sul punteggio di 6-4, 3-0 per il suo avversario. L’ultimo quarto vedrà in campo le due teste di serie che presidiano la zona, ovvero il nipponico Taro Daniel che ha battuto 6-3, 6-1 il giustiziere di Luca Nardi, ovvero il francese Matteo Martineau. Passa anche il secondo favorito del seeding, lo spagnolo Jaume Munar, travolgendo 6-3, 6-0 il portoghese Gastao Elias.

Oggi si inizia alle ore 11 sul Centrale con Thomas Fabbiano opposto al qualificato Matteo Gigante, seguito dalla testa numero 3, l’argentino Tomas Martin Etcheverry contro la wild card Stefano Napolitano. Dopo il quarto di doppio, fra Nardi-Baldi e Lammons-Olivetti, scende in campo il 7º favorito del tabellone, l’argentino Cherundolo, che se la vedrà con l’olandese Haase. Nel serale poi, appunto, in campo Musetti contro il tedesco Maximilian Marterer, n. 207 del mondo e vincitore 6-3, 7-4 al debutto contro il francese Costant Lestienne.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?