Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Trapani, tanti piccoli e qualche fantasma Attenti al rientro di Childs

Ci sono Tomasini e Romeo, fatali nei playoff 2019 e 2021

Daniele Parente usa quintetti atipici
Daniele Parente usa quintetti atipici
Daniele Parente usa quintetti atipici

La sfida con Trapani si ripropone a quasi otto anni dall’ultima volta: l’ultimo incrocio risale infatti alla stagione 201415, in epoca FulgorLibertas, fu l’ultima uscita al completo per il gruppo allestito da Massimiliano Boccio, e Forlì si impose in Sicilia con un canestro sulla sirena di Sani Becirovic. Gli amaranto hanno chiuso la prima fase del girone Verde al nono posto a quota 24 punti: finisse oggi la regular season, la 2B Control sarebbe fuori dai playoff.

Guidata in panchina da coach Daniele Parente, alla sua quinta stagione, Trapani ha costruito le proprie fortune affidandosi ai propri americani: la guardia ex Ferrara, Sekou Wiggs, è il miglior marcatore a quota 16,5 punti in 33’ di utilizzo medio, sfruttando la sua energia e la capacità di attaccare il ferro. Insieme a lui, l’ala-pivot classe ’99 Elijah Childs è l’altro cardine, al punto da attirare le attenzioni di club della massima serie. Rientrato giusto domenica scorsa dopo uno stop di quasi due mesi, dovrà ancora ritrovare il ritmo partita, ma viaggia pur sempre in ‘doppia doppia’ di media (14,9 punti e 10,4 rimbalzi).

Sempre sotto canestro, poi, tempra ed aggressività non mancano all’ala Marco Mollura (11,3 punti e 5,1 carambole), che Parente utilizza pure nel ruolo di pivot ‘mascherato’. Anche perché le rotazioni dei lunghi si allargano solo fino al sammarinese ex Crabs, Ygor Biordi, al punto che nel ruolo di ala forte viene impiegato Celis Taflaj (9,2 punti a gara, buon tiratore).

Detto di Wiggs, tra gli esterni attenzione al play-guardia Federico Massone, che sta vivendo un’annata importante. Stabile sulla doppia cifra di media (10,1 punti), vi aggiunge pure 4,2 rimbalzi e 4,1 assist. Con Matteo Palermo out per infortunio, in cabina di regia, poi, Forlì ritroverà Gabriele Romeo, (9,2 punti e 2,3 assist in 25,7’), ‘matador’ dei biancorossi lo scorso anno con la maglia dell’Eurobasket. Nel 2019, invece, Simone Tomasini lo fu tra le fila di Rieti. Oggi, a Trapani, porta il solito carico di sostanza (7,5 punti e 3,5 rimbalzi).

s. c.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?