LUCA BERTACCINI
Cosa Fare

Natale a Forlì, in piazza torna il videomapping. Due le piste: c’è anche il curling

Dall’8 dicembre, confermata la proiezione di immagini sulle facciate (compresa San Mercuriale). Il Comune: "Festività ecologiche". Si pattinerà, ma non sul ghiaccio: la superficie sarà sintetica

Forlì, 19 novembre 2022 - Videomapping sulle facciate del municipio e su San Mercuriale, un labirinto verde di 160 metri quadrati, giochi di luce sulle restanti facciate della piazza, un albero artificiale, due piste in ghiaccio sintetico per il pattinaggio e – novità assoluta – per il curling. Quest’ultima è una disciplina invernale con un meccanismo simile a quello delle bocce: nello scorso febbraio l’Italia ha vinto le Olimpiadi nel doppio misto.

Ci sarà un ospite d’eccezione, il volto di ‘Striscia la Notizia’ e conduttore tv Vittorio Brumotti, che l’8 dicembre arriverà col suo team in bici fino in piazza Saffi per accendere l’albero e dare il via alla seconda edizione di ‘Forlì che Brilla’, organizzato dal Comune e della società Free Event. Le iniziative sono in programma fino all’Epifania. "Il filo conduttore sarà quello dello Schiaccianoci, grande classico della tradizione natalizia", spiega Francesca Delvecchio, project manager di ‘Forlì che Brilla’.

Il videomapping negli scorsi anni
Il videomapping negli scorsi anni

Quello 2022 , racconta l’assessore al centro storico, Andrea Cintorino, "sarà un Natale all’insegna della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. Visto il momento storico che stiamo vivendo, abbiamo tagliato qualche allestimento, vedi il Babbo Natale che lo scorso anno era in corso Mazzini". Tra le novità annunciate c’è che la Rocca di Ravaldino verrà illuminata. In piazzetta della Misura ci saranno la casetta di legno di Babbo Natale e una Green House all’interno della quale saranno organizzate attività gratuite per i più piccoli grazie al supporto di 35 associazioni del territorio. All’interno della Green House, l’8 dicembre, il designer Yuri Scarpellini incontrerà i bambini nel suo laboratorio di serigrafia e giocando con inchiostri ecosostenibili ognuno potrà personalizzare la propria t-shirt. Per quanto riguarda i costi, "sono simili all’anno passato: 500mila euro, per 100mila euro coperti dagli sponsor. Il bando per raccogliere soldi a questo scopo è ancora aperto, oltre al sostegno della Bcc", precisa Cintorino.

Lo scorso anno il Comune spese 550mila euro, suscitando grandi polemiche. Quest’anno c’è stata una riduzione, grazie anche al fatto che la pista non sarà in ghiaccio vero, ma sintetico. Nel 2021 l’amministrazione contribuì ai costi della pista con 40mila euro. Vista l’attuale situazione energetica riproporla avrebbe comportato un esborso di 80-100mila euro. Cintorino annuncia "sorprese" ai Giardini Orselli e in via delle Torri, con "un gioco di luci per i più piccoli".

Le luminarie lungo i corsi si accenderanno sabato 3 dicembre, per tutto il resto si attenderà la data tradizionale dell’8. Grande protagonista sarà il videomapping, che illuminerà le facciate degli edifici della piazza: le immagini dialogheranno tra loro sul municipio e San Mercuriale, mentre nel resto della piazza saranno proiettate altre immagini.

Saranno coinvolti anche i commercianti, come spiega Marco Leoni di Iscom Group. Tra le iniziative c’è "un contest fotografico che coinvolgerà i loro clienti. Chi tra questi ultimi riceverà più interazioni alle foto fatte all’interno del negozio, sul tema dello Schiaccianoci, riceverà un omaggio e buoni acquisto presso il negozio stesso". Torna anche la ‘Caviroteca card’, iniziativa organizzata con Caviro: chi farà acquisti in centro riceverà due bottiglie di vino (sangiovese doc terre forti e spumante 9 bolle vigneti Romio).