SOFIA NARDI
Cronaca

Allagamenti a Forlì, la replica del sindaco agli attacchi: "Le fogne sono pulite"

Video di Zattini sui social: “Le verifiche hanno dimostrato che tutto è stato fatto”. La polemica si era accesa dopo le pogge del 15 settembre

Forlì, 23 settembre 2023 - Tramite un video postato sui social, il sindaco Zattini ha voluto fare chiarezza circa l'allagamento che hanno subito lo scorso 15 settembre i quartieri colpiti dall'alluvione di maggio. 

Gli allagamenti a Forlì del 15 settembre: il sindaco risponde alle polemiche sulle fogne
Gli allagamenti a Forlì del 15 settembre: il sindaco risponde alle polemiche sulle fogne

La spiegazione del sindaco

“Siamo qui portare chiarimenti su un episodio doloroso della città. Parliamo degli allagamenti successivi al 15 settembre, avvenuti dopo una pioggia che ha investito la città. In quell’occasione siamo stati investiti da una marea di contestazioni circa il fatto che le fogne non fossero state pulite e questo mi ha veramente preoccupato perché avevo avuto garanzie dagli uffici che tutto fosse stato fatto nel miglior modo possibile. Quindi abbiamo fatto dei controlli con cittadini e rappresentanti di quartieri, delle verifiche mediante videocamere che evitassero il rischio di dare risultati che non fossero il massimo della chiarezza. Le verifiche hanno dimostrato che tutto è stato fatto. Da un lato – prosegue il sindaco – mi dispiace perché vuol dire che non è questione di fogne sporche ma di un deficit strutturale. Non solo le nostre fogne, ma quelle di tutta Ttalia non sono strutturate per le nuove realtà climatiche che stiamo vivendo. Voglio subito dire che mettere mano alle fogne è un compito improbo che può voler dire anni e anni di lavoro e un impegno di centinaia di milioni di euro. Non voglio dare facili ricette, però voglio rappresentare il fatto che il Comune i dipendenti e gli operatori sono stati violentemente vilipesi. Ora miglioreremo tutto il possibile, ma non può passare il discorso che ci fossero carenze gravi nei lavori fatti dal Comune. Non siamo qui per tranquillizzare, ma per dimostrare che tutto quel che si poteva fare è stato fatto”.

L’assessore Petetta

La parola, quindi, passa all’assessore Petetta, con delega alla mobilità e alle politiche ambientali: “Abbiamo lavorato fino a venti ore al giorno, ogni giorno sono stati all’opera 30/40 autospurghi, abbiamo operato lavaggio stradale per un totale di oltre 1000 ore e pulito più di 5000 pozzetti. L’ispezione ha riguardato 130 chilometri di fogne. È stato un lavoro immane, eseguito a opera d’arte”.