Corso Mazzini nel mirino Controlli più intensi e market chiuso alle 19.30

Dopo l’aggressione con l’accetta nuovi provvedimenti per la sicurezza. Il vicesindaco Mezzacapo: "Volevamo dare un segnale preventivo".

Corso Mazzini nel mirino  Controlli più intensi  e market chiuso alle 19.30

Corso Mazzini nel mirino Controlli più intensi e market chiuso alle 19.30

Il vicesindaco con delega alla sicurezza, Daniele Mezzacapo, applicando l’articolo 50 del Tuel, ha firmato un’ordinanza con cui si impone al titolare dell’esercizio commerciale di vicinato di corso Giuseppe Mazzini 18, teatro del tentato omicidio a colpi di accetta di alcune settimane fa, di limitare gli orari di apertura dell’esercizio stesso, disponendone la chiusura entro le 19.30 per tre mesi.

"Il provvedimento è stato notificato in queste ore al titolare del mini market con effetto di immediata esecutività – spiega Mezzacapo –. Dopo l’ordinanza del questore, era importante dare un segnale concreto di continuità in materia di sicurezza e ordine pubblico. Con l’obiettivo di garantire la vivibilità urbana, prevenire nuovi episodi di violenza e pericolose situazioni di assembramento tra alcuni avventori del locale, con il rischio di coinvolgere ignari passanti, abbiamo deciso di intervenire in maniera seria. Il negozio resterà sotto i riflettori della Polizia Locale, nell’ambito di una sistematica attività di controllo e stazionamento dei nostri agenti nel perimetro del centro storico".

Ed è proprio nel corso del primo Mercoledì del cuore che gli uomini e le donne della Polizia Locale hanno rilevato alcune gravi violazioni del nuovo ‘Regolamento di Polizia Urbana e civile convivenza’ del Comune.

"Nel corso della serata – aggiunge il vicesindaco – sono state accertate tre violazioni per mancato rispetto della normativa sulla vendita e il consumo di alcol e bevande in bottiglie di vetro nei luoghi pubblici, una violazione per sforamento dei limiti musicali in attività all’aperto e una per la somministrazione di bevande alcoliche a minori. Tutto questo fa parte di un’azione articolata di monitoraggio del centro storico e tutela del decoro urbano che continueremo a portare avanti in collaborazione con le altre Forze dell’Ordine", conclude Mezzacapo.