VALENTINA PAIANO
Cronaca

Ecco le cucine in dono. Ieri la prima consegna. Ne saranno distribuite 120 in sei settimane

A fornirle è Mobilturi, azienda pugliese con un punto vendita in via Pelacano. Il titolare: "Siamo legati a questa città". A portarle nelle case è Top Service. .

Ecco le cucine in dono. Ieri la prima consegna. Ne saranno distribuite 120 in sei settimane

Ecco le cucine in dono. Ieri la prima consegna. Ne saranno distribuite 120 in sei settimane

La solidarietà a favore degli alluvionati non si ferma. È stata, infatti, consegnata ieri mattina la prima delle 120 cucine componibili donate dall’azienda Mobilturi di Modugno, in provincia di Bari, a favore delle famiglie forlivesi colpite dall’alluvione. Ogni cucina, composta da quattro elettrodomestici (frigo con congelatore, piano cottura a induzione o a gas, forno e lavastoviglie), viene fatta recapitare direttamente presso l’abitazione dei beneficiari, grazie a un’apposita convenzione sottoscritta dal Comune di Forlì con la squadra tecnica di Top Service.

La prima famiglia in graduatoria per l’erogazione di beni durevoli è stata la famiglia Orlati, residente in via La Regnola, nella zona tra Carpinello e Villa Rotta (nella foto in alto la consegna di ieri); "Abbiamo avuto – spiega Mauro Orlati – più di un metro d’acqua in casa a causa dell’esondazione del Canale Emiliano-Romagnolo; abbiamo perso le auto, molti mobili e ancora oggi contiamo i danni, perché nei muri continuano a formarsi bolle di umidità e muffe. La cucina verrà montata in casa di mia figlia che vive al piano terra insieme a suo marito vigile del fuoco e i loro tre bambini. Per tornare alla normalità c’è ancora molto lavoro da fare e questo regalo ci solleva un po’ dalle tante spese che dobbiamo affrontare. Infatti, stiamo sempre aspettando i ristori promessi dallo Stato".

La consegna è avvenuta alla presenza del sindaco Gian Luca Zattini, dell’assessore Barbara Rossi e di Vito Turi, presidente dell’omonima azienda che ha effettuato l’importante donazione. "La cucina – affermano il sindaco e l’assessora al welfare – rappresenta il primo mattone di una nuova casa ed è il punto di riferimento in termini di condivisione e convivialità degli spazi domestici; grazie a questa donazione e alla solidarietà del gruppo Turi, molte famiglie avranno la possibilità di ottenere un aiuto concreto per ripartire dopo l’alluvione. A nome di tutta l’amministrazione comunale ringrazio di cuore il signor Vito Turi per aver pensato a Forlì".

L’azienda forlivese Top Service ha curato la procedura di consegna del voluminoso pallet nelle case dei beneficiari del bando: "Sono programmate altre venti consegne entro la fine di questa settimana – spiega Andrea Sansovini dell’azienda –. Nei giorni scorsi abbiamo contattato ogni famiglia per avvertirla dell’arrivo delle cucine e concordare un appuntamento funzionale alle loro esigenze. In sei settimane contiamo di concludere".

Le cucine messe a disposizione dal gruppo Turi sono di tre misure; 300 cm, 330 e 360, ognuna modulata secondo le esigenze delle famiglie richiedenti. "Mobilturi è un marchio che racchiude qualità, capacità d’innovazione e italianità – spiega Vito Turi, presidente dell’azienda –. In quei terribili giorni di maggio, vedendo le immagini in televisione dell’alluvione abbiamo percepito la profonda disperazione delle famiglie, costrette a lasciare le proprie abitazioni e buttare mobili ed effetti personali. Con quelle immagini nel cuore, abbiamo deciso di fare la nostra parte per Forlì e i suoi cittadini alluvionati, donando 120 cucine di nostra produzione, dotate di tutti gli elettrodomestici necessari e di tre misure differenti. La nostra è una famiglia di umili origini, vicina alla gente e radicata nel territorio. A Forlì abbiamo un punto vendita in via Pelacano – via fra l’altro fra quelle rimaste allagate –, che ci lega ancora di più a questa bella città".