QUINTO CAPPELLI
Cronaca

FI, festa per il record. E si ritrovano 8 sindaci

A Rocca San Casciano come un vertice, in ballo fra l’altro l’Unione dei Comuni

FI, festa per il record. E si ritrovano 8 sindaci

FI, festa per il record. E si ritrovano 8 sindaci

La festa organizzata domenica sera a Rocca San Casciano dalla lista che ha vinto le elezioni, con Marco Valenti nuovo sindaco (60,43%), e da Forza Italia di Forlì, che a Rocca alle europee ha ottenuto il 35,43% (quota più alta del Nord Italia), non è stata solo un’occasione voluta fortemente dalla deputata Rosaria Tassinari e dal suo staff per un brindisi di buon lavoro e per dire grazie agli elettori. Già la torta, anzi, le quattro torte lanciavano un ‘messaggio politico’, con la foto di rito dei presenti e con la scritta ‘Tutti insieme per la Romagna’.

La notizia politicamente più significativa è stata infatti la presenza a Rocca di oltre la metà dei sindaci dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, 8 su 14, a cominciare dal presidente e sindaco di Dovadola Francesco Tassinari (senza dimenticare il vicesindaco in pectore di Forlì, Vincenzo Bongiorno), seguito da Francesco Billi di Castrocaro Terme e Terra del Sole, il padrone di casa Marco Valenti, Maurizio Monti di Portico e San Benedetto, Roberto Canali di Predappio, Sauro Baruffi di Premilcuore, Francesca Pondini di Galeata e Giovanni Ravagli di Tredozio.

Il motivo di fondo di questo summit di primi cittadini lo ha spiegato la deputata Tassinari, responsabile del coordinamento regionale di Forza Italia: "I progetti più significativi e importanti nascono dalle relazioni fra le persone". Gli otto sindaci presenti, fra cui i tre neoletti Valenti, Baruffi e Ravagli, i due rieletti Canali e Monti e i tre eletti nel turno di maggio 2023 Tassinari, Billi e Pondini non solo non sono tutti di Forza Italia o del centrodestra, ma alcuni sono di centro che guardano socialmente anche alla sinistra moderata.

Inoltre, insieme a tavola questi amministratori, fra una piadina ripiena e un bicchiere di Sangiovese, hanno parlato di "progetti significativi e importanti". Qualche esempio? Come cambiare l’Unione del Comuni? Come unificare i servizi per vallate o per territori geografici simili e iniziare a ragionare di unificazione dei Comuni? Inoltre, per i sindaci di Tredozio e Rocca, Ravagli e Valenti), una tema ancora caldo è quello del ricostruzione del dopo terremoto avendo ancora decine e decine di sfollati ed edifici pubblici chiusi.

A tutti poi interessa come affrontare la ricostruzione post alluvione e lo spopolamento, la viabilità e il turismo. Insomma, se le torte erano dolci, i primi cittadini, in particolare quelli appena eletti, iniziano a masticare l’amarezza della realtà. Tuttavia, parlare insieme, confrontarsi e collaborare sembra una via da imboccare per affrontare il futuro, anche insieme a sindaci e amministratori che non erano a quella cena e che la pensano diversamente.

La festa incontro al Foro Boario di Rocca, con oltre 200 partecipanti, è stata aperta dai saluti del neo sindaco Marco Valenti, che ha ringraziato la sua squadra, i votanti e i cittadini di Rocca, "perché ora sarò il sindaco di tutti". Durante il suo intervento la deputata Tassinari ha ringraziato "i partecipanti, in particolare sindaci e amministratori perché l’importante momento di festa dà il via a una collaborazione nuova e significativa fra le istituzioni del territorio a seguito dei risultati elettorali" e anche, "quanti l’hanno votata alle europee".