np_user_4025247_000000
SOFIA NARDI
Cronaca

Giorgia Meloni e l’alluvione: la visita a sorpresa nell’azienda di Forlì

Campi e serre colpite dall’esondazione del fiume Ronco. La titolare: “Impressionata dai danni, ha dato disponibilità ad aiutare tutte le realtà produttive”

Forlì, 21 maggio 2023 – Una visita a sorpresa alle zone alluvionate: di strada per Ravenna, dove poi si è tenuto un vertice in Prefettura, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni (videoè arrivata nel primo pomeriggio a San Giorgio, frazione nelle campagne a nord di Forlì, lungo via Zampeschi, per conoscere un’azienda agricola colpita dall’alluvione. Si trattava di Orto Mio, leader in Italia nella produzione di piante da orto, con quasi 500 occupati. Rientrata in anticipo dal G7 in Giappone, era accompagnata dal viceministro alle Infrastrutture Galeazzo Bignami con l’obiettivo sincerarsi dei danni subiti dall’impresa e più in generale dal comparto dell’agricoltura.

Diretta alluvione in Emilia Romagna del 22 maggio

Alluvione in Emilia Romagna, la visita della premier Meloni
Alluvione in Emilia Romagna, la visita della premier Meloni

Il sindaco di Forlì commosso: “Vi chiedo scusa” / Due sciacalli arrestati tra i volontari del fango

Guidata nei campi dall’imprenditore Stefano Raffoni, la premier ha visto da vicino i danni provocati dall’esondazione del fiume Ronco, a causa dei 200 millilitri di pioggia caduti in poche ore nella notte di martedì: il deposito fangoso ha infatti ricoperto le serre, i locali e gli spazi aziendali di Orto Mio come di gran parte del Forlivese. La presidente Meloni ha toccato con mano la fanghiglia melmosa e, spiega una nota dell’azienda “ha espresso la propria preoccupazione, non solo per la rimozione del materiale, ma anche del suo smaltimento”.

“È stata una visita per noi molto significativa”, ha detto la titolare di Orto Mio, Anne Clare Mackintosh. “La Presidente ha rapidamente visitato le serre di produzione e si è detta colpita dell’entità dei danni – ancora difficilmente quantificabili – che l’azienda ha subìto. E ha dato la propria massima disponibilità, e la piena collaborazione del Governo, per sostenere non solo Orto Mio, ma tutte le imprese del territorio per riprendere al più presto l’operatività”.

Orto Mio comunque, già dall’alba di giovedì 18, con i suoi oltre 300 dipendenti della sede di via Zampeschi, si è adoperata per ripristinare in buona parte le strutture aziendali, riuscendo a garantire la ripresa delle regolari consegne già da lunedì 22 maggio.

“Siamo molto contenti che la Premier stia visitando le aree maggiormente colpite da questa ondata eccezionale di maltempo – ha concluso Anne Clare Mackintosh –, a nostra volta abbiamo espresso la preoccupazione per le famiglie che hanno perso le case, e che sono in assoluto la priorità. Siamo vicini a tutti quelli che, come noi, hanno subito ingenti danni”.