Il caso ’Strade blu’ "Lotteremo per il festival E presto un evento per aiutare Modigliana"

Il sindaco Dardi interviene sulla rassegna cancellata dalla Regione

Il caso ’Strade blu’  "Lotteremo per il festival  E presto un evento  per aiutare Modigliana"

Il caso ’Strade blu’ "Lotteremo per il festival E presto un evento per aiutare Modigliana"

L’affaire ’Strade Blu’ continua. Dopo che nella giornata di ieri Antonio Gramentieri, organizzatore insieme ad Andrea Bernabei, di ’Strade Blu, folk e dintorni’ ha esternato la propria amarezza sulla sospensione del festival musicale, la parola passa a Jader Dardi, sindaco di Modigliana, location della rassegna internazionale. "Dopo 21 anni di storia – spiega il sindaco – Strade Blu ha lasciato un segno sia dal punto di vista artistico che economico, puntando alla valorizzazione dei piccoli borghi e facendo diventare Modigliana un palcoscenico per musicisti provenienti da tutto il mondo. La sospensione dei finanziamenti regionali, nell’estate dello scorso anno, ci priva di un contenitore culturale attrattivo e mi auguro che ci possa essere un ripensamento da parte dell’assessorato regionale alla cultura per ripartire appena possibile. Intanto solleciteremo, con il sindaco di Faenza, il sostegno a Strade Blu, un progetto significativo per tutta la zona collinare".

La rassegna, su base volontaria e gratuita per gli spettatori, ha visto negli anni l’esibizione di artisti nazionali e internazionali anche in luoghi secondari del forlivese e del ravennate, riscuotendo successo tra il pubblico e creando un indotto per il territorio. "Ma proprio in questi giorni – afferma Dardi – ci siamo incontrati con Gramentieri, la Proloco e altre associazioni per lanciare lo spettacolo ’Terre mosse’, con incasso a favore delle zone colpite dell’alluvione". Fra fine luglio e i primi di agosto il paese vedrà infatti esibirsi musicisti italiani e stranieri in uno spettacolo di grande livello. Una buona occasione per ripartire tutti insieme con i volontari che stanno facendo un lavoro prezioso". Fra gli artisti che hanno già confermato la loro presenza ci sono i cantautori Vinicio Capossela e Eugenio Finardi che si esibiranno gratuitamente insieme ad altri musicisti provenienti da diverse nazioni.

"Stiamo continuando a lavorare per ripristinare la rete stradale, – conclude Dardi – compreso il ponte crollato del Castronchino. Le donazioni ci stanno dando un aiuto significativo, ma abbiamo bisogno di un’opera importante come un viadotto che permetta di collegare tutta la valle del Tramazzo. Bene la recente nomina del commissario Figliuolo, ma abbiamo necessità urgente di risorse e rimborsi: imprese e cittadini non possono più attendere".

Gianni Bonali