Il Natale gioca in centro: "In vetrina vada l’arte": "Negozi da salvare"

Davide Minutillo di Centrodestra per Forlì lancia le mostre temporanee nei siti sfitti. Alberto Zattini di Ascom: "Sosta gratis fino a Pasqua".

Il Natale gioca in centro: "In vetrina vada l’arte": "Negozi da salvare"

Il Natale gioca in centro: "In vetrina vada l’arte": "Negozi da salvare"

Il tema del Natale ispira e infiamma politici e dirigenti di associazioni. Gli ultimi a prendere posizione sono Davide Minutillo (Centrodestra per Forlì) e Alberto Zattini, direttore di Ascom-Confcommercio. Il primo lancia l’idea di dare vita ai negozi sfitti con mostre d’arte. Il secondo si lancia enlla proposta di prolungare la sosta gratuita in città da Natale a Pasqua. Non scordando di lanciare una raosiata di risposta a Minutillo sull’idea delle ’temporary art’.

"Occorre riaprire i negozi sfitti del centro storico – è la linea di Minutillo (foto a destra) – per ospitare piccole mostre o esposizioni artistiche o artigianali a tema natalizio e non solo. Un’occasione per rivitalizzare le vetrine ed affrire al proprietario delle mura l’occasione per rilanciare la vendita o l’affitto dei locali". Secondo l’esponente di Centrodestra per Forlì per concretizzare la sua idea "se ci attiviamo subito il tempo c’è da qui al Natale. Dagli anni della pandemia – aggiunge Minutillo – il commercio e l’economia stessa della città scontano problemi di fruibilità degli spazi e con questo progetto intendiamo rianimare anche le vetrine ormai spente".

"Proporremo al Comune e all’assessore Andrea Cintorino di avviare un confronto con i proprietari dei negozi sfitti del centro storico che aderiscono alla nostra idea. Il centro ne guadagnerebbe in vitalità. E poi proporremo al presidente di Fmi Vincenzo Bongiorno di abbassare le tariffe dei parcheggi in centro storico non solo per il Natale ma durante tutto l’anno".

Pronta la replica di Alberto Zattini (foto a sinistra): "L’idea di Minutillo è stata cassata diversi anni fa dalle associazioni di categoria. Che senso avrebbe riempire spazi. E quanti poi? Un paio? Con mostre temporanee? No: servono negozi in pianta stabile". Zattini ricorda che "Minutillo sulle tariffe dai parcheggi arriva con una ventina d’anni di ritardo. Ogni anno lo chiediamo noi e Confesercenti...".

Zattini lancia quindi un controproposta, nel suo contesto, rivoluzionaria all’amministrazione comunale dell’omonimo sindaco Gian Luca Zattini: "La sosta gratuita in centro deve essere prolungata da Natale a Pasqua. In questa maniera l’amministrazione comunale può dare un segno tangibile di vicinanza alla rete commerciale tradizionale, rappresentata da centinaia di imprese di piccole e piccolissime dimensioni, visto che questo sarà il primo Natale in cui, oltre al Puntadiferro, sarà operativo anche Formì. Le attività del centro storico, e non solo quelle, devono poter essere messe sullo stesso piano competitivo di quelle dei centri commerciali. Ora più che mai – conclude Zattini – servono sforzi straordinari per sostenere le imprese cittadine".