Meldola, Tagliavini in mostra Canova riletto tra metafisica e pop

L’artista rende omaggio al grande scultore neoclassico nella Chiesina dell’ex Ospedale

Meldola, Tagliavini in mostra  Canova riletto tra metafisica e pop

Meldola, Tagliavini in mostra Canova riletto tra metafisica e pop

‘Omaggio ad Antonio Canova’ è il titolo della mostra dell’artista Leda Tagliavini allestita da questa sera nella Chiesina dell’ex Ospedale di Meldola e fa parte degli eventi di ‘R’estate in paese’ organizzati dal Comune. L’inaugurazione si terrà alle ore 21 alla presenza di Michele Drudi, assessore alla Cultura di Meldola. Curata da Silvia Arfelli, la mostra vuol essere un omaggio al grande scultore neoclassico di cui si è celebrato il bicentenario della morte avvenuta il 13 ottobre del 1822.

Nella mostra sono esposte 25 opere in cui la Tagliavini ha interpretato, secondo una pittura dai caratteri metafisici e pop, alcuni dei più noti capolavori dello scultore. Nata a Reggio Emilia, città in cui vive ed opera, Leda Tagliavini ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Bologna sotto la guida di Pompilio Mandelli.

Pittrice e scultrice, l’artista ha un lungo curriculum espositivo suddiviso in numerose mostre collettive e personali non solo in Italia ma anche all’estero ed ha ricevuto numerosi premi in varie città italiane.

Lo stile espressivo dell’artista, tra metafisico e pop, rivela la forza inconfondibile con cui riesce a tradurre in pittura alcuni capolavori del Canova. Le splendide sculture del Canova dal fascino ineguagliabile, sono interpretate dalla Tagliavini tra precisioni geometriche, bagliori di luci e grande attenzione cromatica. L’impegno dell’artista è costantemente rivolto alla ricerca non solo di temi ma anche di materiali tradotti in forme originali e personali, perché ogni opera deve trasmettere e procurare emozioni in chi le osserva, rivelando i simboli nascosti e anche le accezioni pop come "Ebe, coppiera degli Dei, che non ha in mano la coppa, ma un uccellino stilizzato, – spiega Silvia Arfelli nella presentazione della mostra – Paolina Bonaparte che colpisce per il dettaglio delle decolleté rosse ai piedi, che sottolineano anche il rimando ad una drammatica attualità femminile".

La mostra ’Omaggio ad Antonio Canova’ sarà visibile al pubblico nella Chiesina dell’ex Ospedale di Meldola fino al 9 Luglio 2023, tutti i giorni in orario 20,30 – 23.30. Info: 334.3584568 - 334.2604929.

Rosanna Ricci