SIMONETTA GIUNCHI*
Cronaca

Menopausa, una nuova trasformazione di sé

La menopausa è un'opportunità per trasformarsi. Affrontare la paura e vivere la vita con curiosità e fiducia può aiutare a raggiungere una nuova immagine di sé più intima.

Simonetta

Giunchi*

Mia cara Elen, la paura costante nuoce alla salute. Da semplice segnale di pericolo, se lei si blocca, invece che reagire ad essa, attivando una risposta per uscire dal pericolo, azione che si chiama ‘coraggio’, lei trasforma la paura stessa in un tratto, uno stato di allerta costante che è un’altra condizione ovvero diventa ansia se non addirittura angoscia. Le emozioni hanno la funzione di segnalare qualcosa al suo organismo e rispetto a quella cosa lei ha a disposizione molteplici mezzi per farvi fronte.

Se non li attiva, quello stato di disagio rimane nel suo corpo e per scioglierlo avrà bisogno di un certo tempo di elaborazione.

La menopausa produce senz’altro una sindrome ovvero un corredo di sintomi che non si manifestano tutti né tutti allo stesso modo per ogni donna. Tra questi i dolori articolari e muscolari sono contemplati per cui le consiglio di provare a disporsi con tanta pazienza ad accogliere i malesseri che la pervadono, mantenendo la fiducia nel fatto che saranno temporanei dal momento che fanno parte di un processo di riequilibrio ormonale.

Si affidi alla sapienza della natura senza resistervi affinché possa fare il suo corso senza ostacoli che ne rallenterebbero i tempi di soluzione. Provi a stabilire con il suo corpo un rapporto diverso dal modo in cui lo ha vissuto nel passato. Per esempio può provare a mettersi in ascolto di esso rallentando i tempi o l’intensità dei suoi movimenti; potrebbe esplorare con una curiosità nuova come percepisce le cose e le persone attraverso le diverse parti del suo corpo, fin dal prendere coscienza di come posa i piedi a terra da quando scende dal letto al suo risveglio mattutino, e respiri fino a sentire la profondità del suo esistere dentro e fuori da sé, così da accompagnare i naturali cambiamenti che stanno avvenendo nel suo corpo a una nuova immagine di sé più confidenziale, più intima.

Potrebbe scoprire una semplicità e una naturalezza mai vissuta prima. Potrebbe anche far un lavoro interiore per ricontattare la Elen del suo passato e ripercorrere le tracce importanti della memoria. Potrebbe accorgersi di quanto è grata a se stessa per essersi data le soddisfazioni che voleva oppure potrebbe scoprire che c’è qualcosa di sé che desidera trasformare per vivere la sua vita futura meglio di oggi. La menopausa è tra le fasi cruciali del nostro ciclo di vita, un’opportunità che la natura ci riserva per rivedere e trasformarci ancora una volta, come lo sono state l’adolescenza, la maternità e la crisi genitoriale di fronte a un figlio adolescente. Pertanto Elen, vada oltre la paura, verso una nuova trasformazione!

*psicologa e psicoterapeuta