FABIO GAVELLI
Economia

Ryanair, a Forlì voli con prezzi speciali per l’estate 2023. Viaggio premio per due romagnoli

Ecco le due nuove mete. All’aeroporto il regalo, poco prima della partenza. Contatti adesso per avviare nuove tratte in vista del 2024

Da sinistra, Andrea Gilardi manager dell’aeroporto, i passeggeri Riccardo Bedeschi e Elena Bucci, poi Mauro Bolla (Ryanair)

Da sinistra, Andrea Gilardi manager dell’aeroporto, i passeggeri Riccardo Bedeschi e Elena Bucci, poi Mauro Bolla (Ryanair)

Forlì, 27 aprile 2023 – Ryanair premia una coppia per aver raggiunto 2 milioni di passeggeri da e per Forlì e ragiona di ulteriori rotte dal Ridolfi, probabilmente nell’estate 2024. Giornata da ricordare per Riccardo Bedeschi ed Elena Bucchi, entrambi di Lugo: sono arrivati in aeroporto per prendere il volo delle 16.50 diretto a Palermo e si sono trovati nella sala Vip premiati e fotografati. Faranno il viaggio gratuitamente, grazie a un voucher regalo.

“Li abbiamo scelti a caso, fra i passeggeri in partenza – dice Mauro Bolla, Country manager Italia di Ryanair – . È un segnale al territorio, un grande obiettivo, raggiunto nell’arco di oltre vent’anni, che ci dà grande soddisfazione. Abbiamo ripreso il discorso con Forlì solo dal settembre scorso, le prenotazioni vanno bene, speriamo sia il primo passo per andare oltre". Attualmente le destinazioni raggiunte dalla compagnia sono Palermo e Katowice, con 12 voli settimanali.

Approfondisci:

Ryanair, due nuove rotte da Bologna. Voli da 29,99 euro

Ryanair, due nuove rotte da Bologna. Voli da 29,99 euro

La storia di Ryanair con l’aeroporto di Forlì inizia nel novembre 2001, quando, poche settimane dopo l’attentato alle Torri Gemelle di New York, in un clima di paura e diffidenza mondiale verso i viaggi aerei, diede il via al collegamento con Londra, pista di Stansted. Per 8 anni, fino al 2009, la compagnia irlandese operò tratte con le maggiori capitali europee, facendo viaggiare centinaia di migliaia di passeggeri l’anno; poi, Ryanair trasferì aerei, piloti e assistenti di voli a Bologna, fino al recente ritorno di fiamma con Forlì. La quota di 2 milioni di persone va dunque intesa nell’arco dell’intera esperienza forlivese della compagnia low cost.

“È un privilegio poter sostenere la crescita di Ryanair e continuare a investire su un progetto di mobilità che offra sempre più possibilità di collegamenti a chi risiede in Emilia-Romagna e a chi la intenda visitare per motivi di business o tempo libero – sostiene Andrea Gilardi, direttore marketing di F.A., la società di gestione del Ridolfi – . Il principale obiettivo condiviso con il vettore per questa stagione estiva 2023 è il consolidamento delle due rotte in programma, condizione necessaria per poter pianificare, già a partire dal 2024, ogni possibile incremento domestico e internazionale".

La programmazione per l’estate 2023 è già stata fatta e più che alla stagione invernale, i contatti con Ryanair sono rivolti a incrementare le rotte il prossimo anno. "La risposta dei primi collegamenti è già soddisfacente – aggiunge Bolla –. Su Palermo non c’erano dubbi, Katowice invece si presentava come una sfida, anche perché si rivolge a un mercato anche in entrata, molto interessante. Perché la Polonia è un Paese giovane, che può disporre di capacità di spesa significative e c’è entusiasmo nel viaggiare".

Per l’occasione, la compagnia ha annunciato anche un’iniziativa promozionale. "Per consentire ai nostri clienti da e per Forlì di prenotare la loro vacanza estiva alle tariffe più basse, stiamo lanciando una promozione speciale con posti disponibili a partire da 29,99 euro a tratta".

Soddisfatto anche Giuseppe Silvestrini, presidente della società Forlì Airport: "Il rapporto avviato con Ryanair dimostra che il nostro è uno scalo efficiente". Intanto dal 15 maggio la compagnai Aeroitalia incrementerà i voli per l’aeroporto siciliano di Comiso, che passeranno a tre, nei giorni di martedì, giovedì e sabato.