Imola, 3 novemvbre 2018 - Sarà la voce di Maddalena Crippa a inaugurare oggi alle 17,30 al teatro Stignani, l’annuale appuntamento con il Baccanale. Evocando la figura del ciclope mitologico Polifemo, di professione pastore, secondo il nono libro dell’Odissea che narra come Achille, a capo di 12 uomini decide di entrare nella grotta del gigante, che nel frattempo teneva a bada il suo gregge nelle verdi vallate sicule dei dintorni di Aci Trezza.

Gli achei iniziarono a divorare la gran quantità di cibo che trovarono all’interno, finché il ciclope, tornando, trovò gli uomini seduti al suo banchetto, e, irato per il saccheggio, ne divorò due. Quindi chiuse gli altri nella caverna... Ma la proverbiale furbizia di Ulisse trovò il modo di ubriacarlo e poi accecarlo con un tizzone ardente... Proprio il riferimento alla pastorizia aggancia la lettura al tema dell’edizione 2018: ‘L’Italia del latte’ che farà da leit motiv a tutti gli eventi che si susseguiranno fino al 25 del mese.

E un bambino in groppa a una mucca immersa in un mare di latte è l’immagine guida della manifestazione uscita dalla fantasia e dalla mano di Fabian Negrin, cui è dedicata anche una mostra a Casa Piani, ‘Disegnare l’invisibile’ che aprirà stamane alle 10,30, alla presenza dell’illustratore. Allo Stignani, invece, oltre alla Crippa, ci saranno la sindaca Manuela Sangiorgi e anche lo storico dell’alimentazione Massimo Montanari che terrà una lezione introduttiva sul tema ‘Fiumi di latte, laghi di burro, montagne di formaggio’.

Agli eventi ufficiali si affiancano fin dal primo giorno degustazioni e laboratori. Dalle 10 alle 19 nella Galleria del centro cittadino ‘La piè si fa col latte’ con le azdore che faranno scoprire i piatti della tradizione preparate con il latte e i suoi derivati mentre anche domani sarà attivo il laboratorio di preparazione dei formaggio per grandi e piccini.

Nel pomeriggio, alle 15, visita guidata, laboratorio e degustazione all’azienda agricola biologica Bordona, anche qui con laboratorio di preparazione del formaggio prenotabile obbligatoriamente allo 0542 95997 (replicherà sabato). Alla stessa ora al Monastero delle Clarisse tradizionale mercatino di beneficenza che sarà aperto fino alle 18,45 anche domani, il 10, l’11, il 17 e il 18. La cena serale al ristorante Antico Tremonti propone i tipici garganelli annegati in un menu tutto ispirato al latte e ai suoi derivati (prenotazione allo 0542657024).

Domani, la domenica parte già alle 9 con l’apertura del mercato agricolo in piazza delle Erbe che replicherà anche il 18 e con la colazione al Mamma Mia Cafè che fino alle 14 offre un tipico brunch emiliano romagnolo, come succederà anche l’11, il 18 e il 25. Dalle 15,30, invece, degustazione di tè e infusi con sorprese al latte al BiblioTè.