Gli sbandieratori in azione a Castel del Rio
Gli sbandieratori in azione a Castel del Rio
Castel del Rio, 13 luglio 2018 – Torna nel weekend l’atteso appuntamento con le Feste Rinascimentali di Castel del Rio, arrivate quest’anno alla loro edizione numero 38.

La manifestazione, in programma domani, sabato 14 luglio, e domenica 15 luglio rievoca l’epoca degli antichi splendori della Signoria Alidosi, facendo rivivere al paese le atmosfere e i fasti del ‘500.

Domani dal tardo pomeriggio il paese tornerà dunque indietro nel tempo, grazie al grande mercato medievale che animerà il centro storico con decine di banchi, antichi mestieri, artigiani, e ricostruzioni d’epoca: tiro con l’arco, lettura dei tarocchi, prove d’equitazione. Entrerà inoltre in funzione l’accampamento militare e dalle 19 si potranno gustare i piatti dell’Appennino Tosco-Emiliano negli stand della Sagra della Gnoccata, che rimarrà operativo tutto il weekend.

Non mancherà uno spazio interamente dedicato ai più piccoli: sarà infatti allestito un laboratorio gratuito per tutti i bambini, che insieme a delle educatrici potranno realizzare un proprio manufatto ispirandosi agli emblemi del passato. Con il calare del buio inizieranno inoltre i magnifici spettacoli serali e i fuochi pirotecnici.

La domenica le attività ripartiranno dalle 17.30, e come ogni anno alle 18 ci sarà l’imperdibile appuntamento con l’imponente corte storico, con centinaia di figuranti vestiti in scintillanti abiti del XVI secolo. Seguiranno duelli, giochi di bandiere, balli dell’epoca e sensazionali voli di rapaci, che permetteranno di apprezzare a fondo la bellezza di questi signori dei cieli, e dove il legame tra il falco e il suo falconiere richiama alla mente quello indissolubile e leggendario fra il drago e il suo cavaliere.

Con l’arrivo dell’oscurità al via lo straordinario show “Kacciatori di streghe” della compagnia “Kroonos, viandanti nel tempo”, un’intrepida e spettacolare battaglia contro i demoni e le forze del male, tra atmosfere suggestive, giochi di fiamme, virtuosismi nell’aria, musiche, evoluzioni acrobatiche, sinuose danze e strepitosi effetti scenografici.

E infine ecco il corteo dell’Inquisizione, che in un moltiplicarsi di emozioni porterà il pubblico al Ponte Alidosi, dove l’affascinante rogo della strega e gli sfolgoranti fuochi artificiali chiuderanno in bellezza l’edizione 2018 della festa.