Imola, partita la Fiera agricola: buona la prima tra animali e tradizioni. Gli appuntamenti

Taglio del nastro per la dodicesima edizione al parco Sante Zennaro. L’assessore Raffini: "Festa per le famiglie, un’esperienza per i bambini". Il vicesindaco Castellari: "Una kermesse diventata di rilievo regionale"

Imola, dodicesima edizione della Fiera agricola al parco Sante Zennaro

Imola, dodicesima edizione della Fiera agricola al parco Sante Zennaro

Imola, 15 giugno 2024 – Bovini, asini e tanti altri animali da fattoria in esposizione. Spazio a canzoni e racconti della tradizione romagnola; senza dimenticare frutta e verdura a km 0 e tanti laboratori per grandi e bambini. Il tutto accompagnato dai piatti tipici del territorio. Inaugurata ieri sera, nel parco del complesso Sante Zennaro, la dodicesima edizione della Fiera agricola del Santerno.

Taglio del nastro affidato al vicesindaco Fabrizio Castellari, all’assessore allo Sviluppo Economico e all’Agricoltura, Pierangelo Raffini, al presidente del Consorzio del Canale dei Mulini di Imola, Giordano Zambrini e ai rappresentanti delle associazioni agricole. Il vescovo Giovanni Mosciatti ha impartito la consueta benedizione. La fiera sarà aperta anche oggi dalle 9 alle 23 e domani dalle 9 alle 21. L’ingresso è gratuito.

"Questa fiera è da sempre un evento di grande livello, che ha raggiunto un rilievo regionale. Un evento completo che oltre agli operatori del settore coinvolge tutte le generazioni e rende protagoniste le famiglie e i bambini", sottolinea il vicesindaco Castellari. "È una festa dei cinque sensi e delle famiglie, in particolare dei bambini che attraverso i laboratori e il contatto diretto con la realtà di campagna possono vivere esperienze uniche in totale sicurezza – prosegue l’assessore Raffini –. È un momento anche di scambio di idee e di cultura con numerosi eventi e anche spettacoli dialettali per mantenere viva la tradizione".

Nelle parole di Zambrini, l’evento di questo fine settimane a Sante Zennaro sarà invece improntato "alla valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze che vedranno numerose attività imprenditoriali esporre e vendere i loro prodotti, questo in un’ottica di ripartenza e rinascita dopo l’alluvione del 2023".

Grazie alla collaborazione con Hera, ritorna in fiera la ‘Sorgente urbana’ dalla quale verrà erogata, gratuitamente, acqua naturale e frizzante refrigerata evitando la circolazione di bottigliette usa e getta. Il consiglio è quindi quello di portare da casa la borraccia o il bicchiere.

Confermata anche quest’anno la navetta gratuita per e dalla fiera, in partenza dai parcheggi dell’area Lungofiume e di via Tiro a segno. Il programma completo è consultabile sul sito www.culturaimola.it e sulla nuova app Fiera agricola del Santerno scaricabile su tutti gli smartphone.