Bologna, 7 gennaio 2019 - Maxi sequestro della Guardia di finanza al mercato settimanale di Castel San Pietro. Le fiamme gialle del Comando provinciale di Bologna nei giorni scorsi hanno infatti sequestrato a una ditta individuale presente al mercato settimanale di Castel San Pietro Terme circa 20mila prodotti non sicuri (elastici, fasce, pinze per capelli, tagliaunghie, lime per unghie, fermacapelli, pettini), non conformi alla normativa sul Consumo (video), in quanto privi dei contenuti minimi d’informazione o delle indicazioni in lingua italiana.

In particolare, l’attività di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di “sicurezza dei prodotti”, eseguite dai militari della Compagnia di Imola e svolte nell’ambito delle ordinarie attività di “Controllo economico del territorio”, ha impedito di realizzare un illecito profitto di circa 20 mila euro.

L’attività condotta dalle fiamme gialle bolognesi costituisce un’ulteriore testimonianza del costante presidio a “tutela della leale concorrenza” nel “libero mercato” ed alla “tutela del consumatore”, al fine di scongiurare la commercializzazione di prodotti non sicuri (che generano illeciti benefici patrimoniali in danno dei commercianti onesti che subiscono lo svantaggio concorrenziale fraudolento) e di salvaguardare il consumatore dall’acquisto di articoli potenzialmente nocivi in quanto non rispondenti ai previsti standard di sicurezza.